Vai al contenuto

Tagfilm nuovi

ghost in the shell scarlett johansson

Ghost in the shell aka Ghost in the gnocca

Scarlett trascorre la maggior parte dei 105 minuti di Ghost in the shell con una tutina che lascia davvero poco all’immaginazione e possiamo dire che Vedova Nera non è mai stata così in forma. Sono 105 minuti col suo culo perfetto e le sue bombe armate al ferormone. Chi offre di meglio? Forse solo YouPorn.

la bella e la bestia disney locandina poster italia

La Bella e la Bestia Kids edition

Lettori scaltri come voi si staranno sicuramente tutti chiedendo quali sono le differenze tra il live action con Emma Watson e il cartone animato del 1991. Be’, cari amici sappiate che il cartone animato non fa venire voglia di lavare gli occhi con la varechina.

Smetto quando voglio - Masterclass poster locandina similia edoardo leo

Smetto quando voglio – Masterclass di Sydney Sibilia

Il sequel di uno dei film più divertenti degli ultimi anni non delude le attese, anzi, sposta in alto l’asticella della difficoltà. Smetto quando voglio – Masterclass è divertente almeno tanto quanto il primo, introduce due nuovi personaggi nella banda dei ricercatori (fedele al concetto “più grosso più bello), ma soprattutto accentua il lato action del primo episodio.

animali notturni tom ford amy adams

Animali notturni e perché andarli a guardare

Lo ha scritto e diretto Tom Ford, che una volta disegnava giacche, pantaloni e orribili sahariane che poi rivendeva alle riccone della Fifth Avenue per coprire i loro culi grassi e oggi sceglie Amy Adams per essere la sua protagonista. Amy non è grassa, è bona come il fegato alla vicentina, perché lei è di Vicenza ma questa è un’altra storia.

Frequently Asked Questions about Friday ovvero Coccinema consigliami un film per il weekend: 1 aprile, cinema verità all’itagliana

  Caro Coccinema,  guardando il trailer di 13 Hours di Michael Bay, ho notato tre cose: l’assenza di robottoni che si smontano e rimontano in automobili, la corrispondente assenza di … Continua la lettura di Frequently Asked Questions about Friday ovvero Coccinema consigliami un film per il weekend: 1 aprile, cinema verità all’itagliana

Frequently Asked Questions about Friday ovvero Coccinema consigliami un film per il weekend: 4 marzo 2016

L’Oscar a Brie Larson per Room è davvero meritato? (Roberta, Pescara) Amica mia, Room è la storia di una donna, una madre, che resta cinque anni chiusa in una stanza … Continua la lettura di Frequently Asked Questions about Friday ovvero Coccinema consigliami un film per il weekend: 4 marzo 2016

Frequently Asked Questions about Friday ovvero Coccinema consigliami un film per il weekend: 26 febbraio

Lo chiamavano Jeeg Robot è il film capolavoro italiano del momento e visto che ne saltano fuori uno o due all’anno, se va bene, è già il film dell’anno e il cinema del 2016 puo finire qui, pure il 2017, con un Santamaria che interpreta la nemesi del Dandi ovvero un criminale sfigato e che se veste male e vole fa er supereroe co le scarpe de camoscio e Luca Marinelli che è un cattivo degno dei film amerigani, il tutto dentro una Roma metallica di periferia, scossa dalle bombe e dall’amore del cattivo del film (Lo Zingaro, Salvini salvace) per le canzoni della Bertè e Anna Oxa. Poi c’è Ilenia Pastorelli che è una gran gnocca, una gnocca enorme.

Frequently Asked Questions about Friday ovvero Coccinema consigliami un film per il weekend: 5 febbraio

Con The Hateful Eight Quentin mi tirerà il pacco? (Federica, Napoli) Amica mia… la puzza è forte. Chi scrive non ha gradito né Bastardi senza gloria né Django Unchained, quelli … Continua la lettura di Frequently Asked Questions about Friday ovvero Coccinema consigliami un film per il weekend: 5 febbraio

Frequently Asked Questions about Friday ovvero Coccinema consigliami un film per il weekend: 22 gennaio, gufando DiCaprio

E’ già in sala The Pills-Sempre meglio che lavorare. Vuoi vedere che i tre ragazzetti di YouTube hanno svoltato? (Francesca, Milano)
Cara Francesca,
Penso di sì. Prodotti da Valsecchi (quello di Zalone, tra l’altro), hanno messo insieme un film divertente e che corre via liscio senza intoppi, forse eccessivamente citazionista, ma pure loro da qualche parte dovevano pure iniziare per fare finta di lavorare. Tra l’altro, secondo i dati Cinetel, venerdì 22 quasi 10mila persone sono andate a vedere questo film, ma 19.893 hanno comprato un biglietto per La corrispondenza di Tornatore: ma che problema avete?