Le migliori frasi e battute di Suicide Squad

suicide squad immagini cinema film

Bello o brutto, Suicide Squad è uno dei film più attesi dell’anno. Will Smith è Deadshot, Margot Robbie è Harley Quinn, Jared Leto è il Joker, Cara Delevingne è l’Incantatrice che balla la lambada. Ecco tutte le migliori frasi, battute e citazioni raccolte da Coccinema. Per le pagelle del film cliccate qui.

Pensate se Superman decidesse di planare giù, scoperchiare la Casa Bianca e portarsi via il Presidente dallo Studio Ovale. Chi lo fermerebbe?

Voglio una task force della gente più pericolosa del pianeta. (Amanda Waller)

Voglio una squadra di gente molto cattiva che può fare qualcosa di buono. (Amanda Waller)

Se li beccano li buttiamo sotto un bus. (Amanda Waller)

Mi raccomando, siamo i cattivi. (Deadshot)

Paroline dolci con me? Tutte queste chiacchiere ti faranno solo del male. (Joker)

Che cos’è? Prove di cheerleading? (Deadshot)

Andrete in un posto molto brutto a fare qualcosa che vi farà ammazzare. (Tenente GQ Edwards)

Non vedo l’ora di mostrarti i miei giocattoli. (Joker)

Diciamo che li ho messi in un buco e ho buttato il buco. (Amanda Waller)

Perché pensi di poterli controllare?] Perché convincere la gente ad agire contro il proprio interesse è ciò che faccio per vivere. (Amanda Waller)

Questo siamo, eh? Capri espiatori. Una specie di squadra suicida. (Deadshot)

Non ti ammazzo mica… Voglio solo farti male. Molto… Molto… Male! (Joker)

Cosa? Devo uccidere tutti e scappare? Ahah le voci, ahah scherzavo, non mi stavano dicendo questo…” (Harley Quinn)

Il Joker (Jared Leto)

L’hanno trattato come un mostro ed è diventato un mostro (Joker)

Non vedo l’ora di mostrarti i miei giocattoli (Joker)

Migliori dialoghi

-Tenente GQ Edwards: Questo è l’accordo: chi disobbedisce muore; chi tenta la fuga muore. -Innervositemi o irritatemi…
-Harley Quinn: Io so essere molto irritante. Ti volevo solo avvertire.
-GQ Edwards: Morirai.

-El Diablo: Vuoi vedere chi sono?
-Deadshot: Sì, v…
-El Diablo: Vuoi vedere chi sono?!
-Deadshot: Sì, voglio vedere chi sei!!
[El Diablo da una dimostrazione dei suoi poteri]
Deadshot: Cercavo solo di smuoverti. Senza rancore, eh. Amici?

-Harley Quinn: [da dietro il bancone del bar] Che prendete?
-Killer Croc: Birra.
-Katana: Whisky.
-Deadshot: …Mica ho dodici anni [mostrando il bicchiere vuoto]
-Harley Quinn: E tu, tipo caldo?
-El Diablo: Acqua.
-Harley Quinn: Ottima scelta, caro.

-Rick Flag : Deadshot: è uno che spara alla gente. Lui è un coccodrillo [Killer Croc], e mangia la gente. Lui brucia la gente [El Diablo], tu sei posseduta da una strega [Incantatrice] e lei è solo pazza [Harley Quinn].
-Harley Quinn : Come? Cosa? Devo uccidere tutti e scappare? Scusate… Le voci. Scherzo. Non mi stavano dicendo questo.

-Rick Flag: Sul serio, che accidenti avete che non va?
-Harley Quinn: Siamo cattivi! Siamo fatti così.

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Perché Stranger Things è la serie tv di cui tutti parlano? 

stranger things immagini titolo

Stranger Things è la serie Netflix di cui tutti parlano perché il canale per la distribuzione di serie tv e film a pagamento distribuisce bonifici a tutti gli influencer e ai siti che seguite (a proposito l’Iban di Coccinema è disponibile nella pagina Chi sono), ma anche perché racconta personaggi e storie che idealmente si richiamano all’universo narrativo di chi è nato e cresciuto negli anni Ottanta e di quella grammatica possiede tutte le regole. Pensiamo ai Goonies e i ragazzini in bicicletta di E.T., alieni e telefono casa, mostri alla Carpenter, citazioni direttamente da Elm Street fino a Stephen King. Continua a leggere

Pubblicato in Serial&Co(cci) | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Whiskey Tango Foxtrot, l’altro film con Margot Robbie che nessuno ha visto ed è un vero peccato

whiskey tango foxtrot margot robbieUna commedia inconsueta questo Whiskey Tango Foxtrot, film che scopro solo ora e solo perché amo Margot Robbie e un po’ anche Tina Fey. La prima perché è bona come il pane, la seconda perché è divertente e vagamente sexy. E il film dei fratelli Glenn Ficarra e John Requa gioca anche intorno al sesso e alla difficoltà di viverlo in Afghanistan, con uomini che non vogliono essere toccati da Margot Robbie e Tina Fey, uomini che vogliono toccare Margot Robbie e altri che toccherebbero Tina Fey solo perché in Afghanistan non c’è niente altro di meglio.  Continua a leggere

Pubblicato in Visioni successive | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Pensavate di sapere tutto su Margot Robbie… Ma forse non avete visto Z for Zachariah

z for zachariah margot robbieIl mondo è finito e non ho capito bene il motivo perché stavo ancora pensando a Margot Robbie (Harley Quinn di Suicide Squad, se è rimasto qualcuno che ancora non lo sa) che si toglie la tuta anti radiazioni. Insomma, nel film prodotto da Tobey Maguire e dal regista di Plesantville e Hunger Games numero 1 Gary Ross, il mondo in Z for Zachariah è finito e Margot sta da sola in una fattoria sperduta in una valle in cui, per non so bene quale motivo, si può vivere alla faccia del vento nucleare, le radiazioni, la mancanza di talent e reality in tv e di repliche di Breaking Bad.  Continua a leggere

Pubblicato in Visioni successive | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

In Suicide Squad c’è una scena post titoli di coda: ecco cosa succede (spoiler!!!)

suicide squad 2 titoli di coda margot robbie

Innanzitutto la notizia è che c’è una scena post titoli di coda (a metà per la precisione): una tecnica di cui Marvel ha abusato per dare un’anticipazione e un collegamento diretto con il suo film successivo che la Warner/DC nella sua confusione ha deciso di riprendere – anche se in precedenza accadde per Constantine e Lanterna verde; Christopher Nolan non ne fece uso, mentre a memoria penso di poterlo escludere anche per i Batman burtoniani e post burtoniani.

Continua a leggere

Pubblicato in cinefumetti | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Il momento che tutti stavate aspettando e non avete osato chiedere: le pagelle di Suicide Squad

suicide squad will smith margot robbie

Plastica bruciata dappertutto, manco fossimo a casa Parietti

Come è Suicide Squad, il superfilm Warner/DC Comics che fa parte dell’universo narrativo della Justice League? Ecco le pagelle di Coccinema.

Deadshot aka Will Smith aka MaiSenzaIMieiFigli 6,5 – Mette tutto il suo carisma a disposizione del personaggio e lo gonfia senza lasciare angoli flosci, aiutato anche dal fatto che, insieme ad Harley Quinn, gli toccano le battute migliori. Devo notare che ‘sta cosa dei “I figli so piezz e core” che deve trovare in ogni personaggio che sceglie mi si è pesantemente posata sulla sacca dello scroto. Mai visto un altro a cui la paternità abbia fatto altrettanto male. Pensate come rompe i coglioni a parenti e amici “Jaden è stato scelto per un film guadagnerà sette milioni di dollari. Ah il tuo invece ha fatto un disegno coi gessetti… Ma che bravo”… Continua a leggere

Pubblicato in Prime visioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

The Lobster e l’insostenibile leggerezza dell’aragosta

the lobster colin farrellThe Lobster del greco Yorgos Lanthimos non è un film di fantascienza. È un film sull’amore, su ciò che facciamo per amore e su le cose che accettiamo per sopravvivere. È un film su una società totalitaria che non ammette che possano esserci i single. Perché? Non so perché… Continua a leggere

Pubblicato in Visioni successive | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Aspettando Suicide Squad: Margot Robbie, la strafica della porta accanto

suicide squad margot robbie harley quinn

Promette di essere l’estate di Margot Robbie. L’attrice australiana sarà Harley Quinn nell’attesissimo Suicide Squad, film di David Ayer che promette di far dimenticare la sua Jane in The Legend of Tarzan.

La bona della porta accanto. Diciamo pure la strafica. Margot Robbie è di gran lunga la miglior gnocca del cinema di oggi. Lei al titolo di Coccinema non ci pensa proprio, anzi. Praticamente è un maschiaccio. Va pazza per l’hockey su ghiaccio (spesso è vista alle partite dei New York Rangers), ha imparato a fare tatuaggi tant’è che ne ha fatto uno a tema Suicide Squad a tutto lo staff del film; ha studiato sport circensi (pensate che numeri fa), vendeva tavole da surf e preparava panini nei camioncini dello zozzone (come lo chiamiamo a Roma) lì a Gold Coast, in Australia, dove è nata.  Continua a leggere

Pubblicato in cinema | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Aspettando Suicide Squad, Will Smith e Margot Robbie in Focus: citazioni e migliori frasi 

Ci sono due tipi di persone a questo mondo: i martelli e i chiodi, tu decidi chi vuoi essere.

Deve mettersi qualcosa addosso. Ci sono degli australiani qui. Li hanno spediti là sotto per un motivo.

Lo sanno tutti che sei lesbica. Quando parli sento odore di vagina.

La tua generazione ha una mollezza da domenica che mi mette a disagio.

Mi sdraierò quando avrò il cancro. O quando scopo. In entranbi i casi starò sulla schiena, nel caso te lo chiedessi.

Con tutti i vostri iPhone, smartphone, portatili e computer vi subissano di informazioni inutili. E quel cazzo di twitter. Come se gliene fregasse niente a qualcuno che mangi un sandwich al tacchino a pranzo.

Ho un pelo rosso fra le chiappe che vibra quando qualcosa mi puzza.  E ultimamente mi gratta il deretano come un fottuto macaco.

(Focus, USA 2015, Will Smith è Nicky Spurgeon, Margot Robbie è Jess Barrett, sceneggiatura e regia di Glenn Ficarra e John Requa)

focus will smith margot robbie

-Ciao, sono Deadshot. -Ciaoooo tu, io sono completamente pazza

Pubblicato in Coccitazione | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

E chi chiamerai? Non le Ghostbusters 

ghostbusters kristen wiig melissa mccarthyIn senso letterale e figurato Ghostbusters di Paul Feig con Kristen Wiig, Melissa McCarthy, Kate McKinnon e Leslie Jones è una cagata pazzesca e questo no, non è uno scherzo, e non è nemmeno la prima frase della recensione di un film costato 144 milioni di dollari e girato come se fosse un Vacanze di Natale con gli effettoni speciali che sembrano i carri del carnevale di Ronciglione mentre la cosa che sarebbe dovuta essere la più a buon mercato e che sarebbe andata via come acqua nel deserto – la comicità – diventa una merce rarissima a dispetto delle interpreti.  Continua a leggere

Pubblicato in Visioni successive | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento