Vai al contenuto

CategoriaMarvel

Captain Marvel, la recensione: le più grandi Marvel-bombe di sempre

Captain Marvel, le stigmate della supereroina destinata a salvare quel che resta degli Avengers, riportare indietro il tempo su una Delorean (“ehi ti ricordi quel vecchissimo film in cui uno sfigato cercava di far mettere insieme i genitori?”), andare a recuperare i leftovers del pianeta Terra ovunque siano nascosti, senza birra, barzellette, martelli di Thor o battute strafottenti.

Annunci

Cosa succede nella scena dopo i titoli di coda di Captain Marvel?

Captain Marvel è uscito in Italia lo scorso 6 marzo e negli USA venerdì 8 e finalmente possiamo parlare della scena dopo i titoli di coda. Il film con Brie Larson nei panni della supereroina e con Samuel L. Jackson che ritorna nei panni di Nick Fury è ambientato negli anni Novanta e racconta l’origin story di Captain Marvel. 

Ant-Man and the Wasp: supereroi con una grossa personalità

Collocato temporalmente tra Captain America: Civil War e Avengers: Infinity War, la visione di Ant-Man and the Wasp non darà risposte certe a chi vuole scoprire qualcosa del prossimo capitolo dei supereroi Marvel, quell’Avengers 4 che, l’anno prossimo, dovrà risolvere l’intrigo scatenato dallo schiocco delle dita di Thanos. 

Ma certamente darà contezza del come e del perché le tette di Evangeline Lilly sono più grosse rispetto al primo capitolo. 

Black Panther – recensione: Fascisti su Wakanda

Black Panther dimostra la capacità della Marvel di muoversi tra i generi e voglia di rinnovare nel ritmo, nei suoni e nell’ambientazione. Il film sul primo supereroe nero mainstream innova con un cast fieramente e quasi completamente black (eccezion fatta per Martin Freeman e Andy Serkis che qui non riconoscerà nessuno perché recita con la sua faccia, anche se recita è una parola grossa e me ne scuso) così come la colonna sonora. 

thor thor ragnarok

Thor: Ragnarok: recensione, cast, trama, le migliori battute e viva viva il Divin Cazzeggio

Tempo di lettura: 2’55” Che sia stata intrapresa la strada del cazzeggio duro e puro lungo il percorso in direzione Infinite War degli Avengers è chiaro fin dall’inizio di Thor: … Continua la lettura di Thor: Ragnarok: recensione, cast, trama, le migliori battute e viva viva il Divin Cazzeggio

spiderman homecoming giubboni giallo

Come ti faccio il teen movie coi supereroi e un villain coi controcazzi: Spiderman: Homecoming

Scanzonato e divertito, Spiderman: Homecoming si richiama in parte alle commedie teen degli anni Ottanta di John Hughes come The Breakfast Club portando il Marvel Cinematic Universe a bordo del pulmino giallo della scuola tra feste di liceali, gare studentesche, le ore di punizione, il bullismo, le difficoltà di socializzazione.

doctor strange benedict cumberbatch marvel avengers

Le pagelle di Doctor Strange, il nuovo film Marvel che fa dimenticare tutti gli altri. Come? It’s a kind of magic  

L’universo cinematografico Marvel si arricchisce di un tassello fondamentale, quasi un incantesimo: è nelle sale italiane Doctor Strange di Scott Derrickson, un regista che aveva girato solo robaccia e la Marvel gli ha affidato Doctor Strange. Vedete che nella vita tutti hanno una seconda, una terza, una quarta insomma millemila possibilità?

Ant-Man di Peyton Reed con Paul Rudd

Il risultato è quello che potete pensare esca fuori da una pellicola in cui l’attore che deve interpretare un uomo che può restringersi fino a essere grande come una formica e che può comandare telepaticamente un esercito di insetti, dichiari di aver comprato un allevamento di formiche per studiare il loro comportamento. Pensate all’inserviente spagnolo di Rudd che deve accudire le cugine di Ant-man, mentre Paul Rudd è in giro per il mondo a lavorare.

Iron Man 3: Ciao, sono Tony Stark, miliardario, playboy filantropo e in questo film non pronuncio neanche una frase memorabile

Un campanello di allarme ha squillato fin da subito nella mia testa riguardo a Iron Man 3. Non è stato il deludente secondo episodio quanto il nome del regista, Shane … Continua la lettura di Iron Man 3: Ciao, sono Tony Stark, miliardario, playboy filantropo e in questo film non pronuncio neanche una frase memorabile

Captain America: Il primo vendicatore – Il problema e i pettorali di Chris Evans

Se non fosse per  Sunshine  e Scott Pilgrim, quella di Chris E vans sarebbe la filmografia più triste della Terra. Un pelo sotto Scamarcio, due dita sopra Lucrezia Lante Della Rovere. … Continua la lettura di Captain America: Il primo vendicatore – Il problema e i pettorali di Chris Evans