Vai al contenuto

CategoriaCinema

Diabolik – Ginko all’attacco, recensione

Diabolik – Ginko all’attacco è il film dei Manetti Bros, sequel della pellicola del 2021, basato su un albo del 1964 dallo stesso titolo. Confermato il cast con Miriam Leone nei panni di Eva Kant, Valerio Mastandrea in quelli di Ginko; new entry per Monica Bellucci e Giacomo Gianniotti, quest’ultimo nei panni del Re del Terrore. Diabolik – Ginko all’attacco è nelle sale italiane a partire dal 17 novembre 2022.

Il Buco – recensione

Il Buco è il racconto per immagini e suoni di Michelangelo Frammartino dell’impresa dell’Abisso del Bifurto, quando nel 1961 un gruppo di giovani speleologi rivelò al mondo una delle sue grotte più profonde.

Amsterdam, recensione

Amsterdam è il film di David O. Russell con Christian Bale, Margot Robbie e John David Washington: tre amici si ritrovano mentre sfuggono a un’accusa ingiusta e finiscono per sventare un mega complotto.

Butcher’s Crossing, recensione

Nicolas Cage si alliscia la pelata con un rasoio a secco, lì dove c’erano milioni di acconciature, niente e Nic ci tiene, si tiene la pelata liscia ogni giorno. Sono le emozioni forti di Butcher’s Crossing. Il western di Gabe Polsky racconta la caccia al bufalo che quasi estinse il mammifero

Lightyear – La vera storia di Buzz

Il momento più emozionante di Lightyear – La vera storia di Buzz è il cartello iniziale che avvisa che questo è il film che nel 1995 Andy vide e dopo di che volle Buzz Lightyear come regalo di compleanno. Dopo un’ora e 45′ di visione possiamo tranquillamente dire che Andy aveva dei gusti demmerda.

Diabolik dei Manetti Bros.

Diabolik è il film dei Manetti Bros ispirato al fumetto creato da Angela e Luciana Giussani all’inizio degli anni Sessanta. E proprio a quell’epoca, all’immaginario dei comics italiani e alle atmosfere alla James Bond si sono ispirati i due registi nel loro adattamento.

The Chaser

In The Chaser Ex poliziotto cacciato per corruzione e trasformatosi in un pappone, piano piano riprende le vecchie abitudini investigative per cercare alcune “sue” prostitute misteriosamente scomparse e scopre un serial killer che trucida donne e anziani abbienti.

La Guerra di domani

La Guerra di Domani si rivela un film con un ritmo incredibile nelle scene d’azione, che letteralmente lasciano senza fiato, interessante nelle dinamiche umane ma induce una certa incertezza nel gioco dei paradossi temporali.