Vai al contenuto

CategoriaCinema

Top 10 dei film da vedere prima che il 2021 sia finito – Podcast

Quali sono i migliori film da vedere nell’ultimo quarto del 2021?

Nel podcast de Il Brutto Il Cattivo raccontiamo quali sono, secondo noi, i film da non perdere entro la fine dell’anno.

La Guerra di domani

La Guerra di Domani si rivela un film con un ritmo incredibile nelle scene d’azione, che letteralmente lasciano senza fiato, interessante nelle dinamiche umane ma induce una certa incertezza nel gioco dei paradossi temporali.

E domani il mondo intero

Per la serie “compagni che sbagliano”, il film di Julia von Heinz, E domani il mondo intero, è stato presentato alla 77esima edizione della Mostra d’arte cinematografica di Venezia ed è disponibile in streaming su Netflix. 

Wonder Woman 1984

E così il sequel di Wonder Woman, Wonder Woman 1984, arriva in digitale e sul satellitare Primafila di Sky Cinema, replicando il duo delle meraviglie Patty Jenkins alla regia e Gal Gadot nel costume, che le sta largo, dell’eroina DC. 

quella notte a miami

One night in Miami su Prime Video: recensione

Disponibile in streaming su Prime Video, One Night in Miami (Quella notte a Miami…)  racconta la “notte da leoni”di quattro figure fondamentali nella storia degli USA: Malcolm X, Cassius Clay, Jim Brown e Sam Cooke, insieme in una stanza d’albergo a discutere del futuro dei neri d’America, dopo che Clay aveva conquistato il titolo mondiale dei pesi massimi.

Peninsula, recensione zombie

Peninsula, il seguito-non-seguito dell’acclamato Train to Busan e dell’animato Seoul Station di Yeon Sang-ho. Quattro anni dopo quegli eventi, la Corea del Sud è stata sigillata, l’ultima nave per la fuga si è trasformata in una carneficina, i non infetti che non sono riusciti a evacuare il Paese sono stati abbandonati in balia degli zombie.

Tenet – La recensione 

Per riflettere sul significato di Tenet non basta una recensione: per capirne ogni possibile dettaglio avremo bisogno soprattutto di tempo, probabilmente il secondo e ormai prossimo lockdown. E l’undicesimo lungometraggio di Christopher Nolan è un altro capitolo dell’ossessione del regista londinese proprio per il tempo ed è un film incredibile, forse saremo in grado di comprenderlo quando il figlio di Elon Musk potrà perdonare il padre per il nome che gli ha assegnato. Al momento mi sto domandando se, proiettando Tenet al contrario si possano ascoltare messaggi satanici e la profezia circa la resurrezione di Paul McCartney, John Lennon e probabilmente Stanley Kubrick.