Vai al contenuto

TagCinema Italiano

il grande giorno aldo, giovanni e giacomo

Il grande giorno: recensione e migliori frasi e citazioni

Il grande giorno è la commedia del 2022 di Aldo, Giovanni e Giacomo, regia di Massimo Venier. Bello il cast femminile con le preziose e bellissime Elena Lietti (ti amo), Licia Mascino, Antonella Attili.

Diabolik – Ginko all’attacco, recensione

Diabolik – Ginko all’attacco è il film dei Manetti Bros, sequel della pellicola del 2021, basato su un albo del 1964 dallo stesso titolo. Confermato il cast con Miriam Leone nei panni di Eva Kant, Valerio Mastandrea in quelli di Ginko; new entry per Monica Bellucci e Giacomo Gianniotti, quest’ultimo nei panni del Re del Terrore. Diabolik – Ginko all’attacco è nelle sale italiane a partire dal 17 novembre 2022.

Il Buco – recensione

Il Buco è il racconto per immagini e suoni di Michelangelo Frammartino dell’impresa dell’Abisso del Bifurto, quando nel 1961 un gruppo di giovani speleologi rivelò al mondo una delle sue grotte più profonde.

10 giorni senza mamma

Le migliori frasi e citazioni di 10 giorni senza mamma

10 giorni senza mamma è un film di Alessandro Genovesi. Il cast comprende Fabio De Luigi, Valentina Lodovini, Angelica Elli, Bianca Usai, Matteo Castellucci, Diana Del Bufalo, Antonio Catania.  Durata 94 minuti. Distribuito da Medusa, uscita italiana giovedì 7 febbraio 2019. 

«Tu non sei in grado di gestire tre figli da solo»…

Ecco le migliori frasi e citazioni di 10 giorni senza mamma

c'eravamo tanto amati cinema italiano

Le migliori frasi e citazioni di C’eravamo tanto amati

«Credevamo di cambiare il mondo invece il mondo ha cambiato a noi». È una delle frasi più belle di C’eravamo tanto amati, film del 1974, regia di Ettore Scola con Vittorio Gassman, Nino Manfredi, Stefania Sandrelli, Stefano Satta Flores, nostalgica rievocazione di un cinema italiano e una generazione al tramonto.

Ecco le migliori frasi e citazioni
Ecco le migliori frasi e citazioni 

Io sono Tempesta: recensione, cast, trama e le migliori frasi e citazioni

Senza scadere nei luoghi comuni della commedia italiana dei buoni sentimenti, il merito di Io sono Tempesta è raccontare un’emotività e un’umanità “altra”: non c’è la bontà d’animo dei poveracci, non c’è il ricco cattivo che si ravvede. Ciò che interessa a Luchetti (e in parte a Germano la cui impronta sul personaggio è decisiva) è esplorare quella zona d’ombra in cui i poveri aspirano ad essere come i ricchi, a caccia della comprensione del meccanismo che si nasconde dietro il successo.