Skip to content
Annunci

Joe di David Gordon Green

joeCon la benevolenza di Sky Cinema, recupero Joe di David Gordon Green, regista di porcate epocali come Sua Maestà e di gioielli come… come… come Joe, acclamata interpretazione di Nicolas Cage…

Nicolas Cage, l’attore più intenso del mondo con una parrucca.

Nicolas Cage, l’attore più intenso del mondo con una bottiglia di whiskey in mano.

Nicolas Cage, l’attore più intenso del mondo mentre sta affilando un coltello.

Nicolas Cage, l’attore più intenso del mondo in un bordello.

Nicolas Cage, l’attore più intenso del mondo con la sigaretta in bocca.

Nicolas Cage, l’attore più intenso del mondo mentre scuoia un cervo.

In Joe è intenso il doppio perché oltre al capelli finti ha anche la barba posticcia.

In Joe, il ragazzino coprotagonista del film, Gary (Tye Sheridan) ha la bella idea chiedere un passaggio a uno che ha appena gettato un fucile nel fiume e si è scolato una bottiglia di alcol davanti a lui in 17 secondi. La peggiore cattiva idea in un mondo in cui le strade asfaltate sembrano un lusso da miliardari.

In Joe c’è un paese malato dove la gente scuoia cervi in salotto e si toglie le pallottole in bagno e si rabbercia con lo scotch nero da pacchi.

L’unico attore di richiamo di David Gordon Green è Nicolas Cage perché David Gordon Green ha finito tutti i soldi per Cage e le sue birre e la parrucca e la barba finta.

Joe è a capo di una squadra che lavora nei boschi e uccide gli alberi deboli e malati; Joe è un ex galeotto, ha pagato il suo debito con la società, ma gli è rimasta una cordiale antipatia per le uniformi, ha qualche problema con l’alcol e con un disperato morto di fame con la faccia sfregiata che gliela ha promessa. In città arriva Gary con la madre mezza sciroccata e sua sorella più un padre ubriacone. Joe prende in simpatia il ragazzo, gli dà un lavoro nella sua squadra di ammazza-alberi e lo protegge. Quando il padre di Gary “vende” la sorella al disperato nemico di Joe, lui la salva, ammazza i conpra-bambini ma resta ferito e muore.

Qualche mese dopo, Gary si trova di fronte a una nuova stagione della sua vita, gli alberi non li uccide più, ma li pianta e gli insegnamenti di Joe lo faranno crescere forte.

Joe mi ha ricordato Mud di Jeff Nichols, concittadino di David Gordon Green, anche lui enfant prodige che racconta un’America profonda, molto poco a la page. Disperati, ubriachi, reietti, dissociati, gente psicologicamente labile se non del tutto fusa.

Joe l’ho registrato con My Sky e alla fine della visione erano le 2 di notte e avevo voglia di alzarmi in piedi e applaudire forte, ma poi chi la sentiva la pazza del piano di sopra?

La citazione
Io so che sono vivo perché mi controllo.

americanbeauty***** A volte c’è così tanta bellezza nel mondo, che non riesco ad accettarla…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: