Skip to content
Annunci

RomaFF12 – Detroit di Kathryn Bigelow: recensione 

detroit locandinaDetroit di Kathryn Bigelow è un violento sguardo su uno degli eventi più drammatici della recente storia USA: l’insurrezione di Detroit, dal 23 al 27 luglio 1967, quando la città divenne zona di guerra a seguito della rivolta dei cittadini afroamericani dopo alcuni episodi di violenza da parte della polizia.

La regista di The Hurt Locker e Zero Dark Dirty ci trascina dentro quel dramma, quella violenza, quella disperazione, tra i poliziotti aguzzini e i cittadini vittime inermi, nel clima diffuso di disprezzo e di abuso. Bigelow non è interessata alla grande politica o a discorsi sociologici, ma ad analizzare quello che accadde e come ciò cambiò le esistenze dei protagonisti. Ci trascina tra il sudore, il sangue, le paure, mettendo il suo occhio e la macchina da presa in faccia ai personaggi, seguendoli a terra, inginocchiati; con loro siamo colpiti dal calcio di un fucile o dal pugno a tradimento. Guardiamo dentro le paure piccole e grandi, le bugie che i poliziotti dicono, la verità che le vittime urlano.

Ogni nazione ha la sua Diaz, inutile nascondercelo, le sue vergogne, vecchie e nuove, avere le possibilità che ci vengano raccontate fa ancora la differenza.

bianca nanni moretti pagelle stellette cinema coccinema****½ Fa un po’ di tutto, anche se tutto quello che fa è bello ma inutile, un po’ come la matematica pura: magari non serve, ma è sublime.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: