Vai al contenuto

This Is Going To Hurt: recensione e migliori frasi e citazioni

scale

This Is Going To Hurt è la serie tv prodotta da BBC e AMC, disponibile in Italia su Disney+, tratta dal libro di memorie di Adam Kay, autore anche della sceneggiatura di tutti gli episodi. Protagonista è Ben Whishaw, Q del James Bond interpretato da Daniel Craig.


Adam è uno specializzando in ginecologia in un ospedale pubblico di Londra. Adam è amareggiato, il lavoro è duro e lo mette in contatto con liquidi corporei, colleghi stronzi, allievi inadeguati, pazienti cafoni, ignoranti, aggressivi e che tendono a usare la vagina per nascondere i regali di compleanno. Adam è omosessuale, ma non lo racconta in giro. Adam è anche stronzo, sarcastico, egoriferito, distruttivo e rivolge la sua rabbia repressa verso gli altri e anche se stesso. Il risultato è che Adam non piace praticamente a nessuno, anche lui non si piace poi molto e si dà da fare per massacrare ogni cosa buona.

This Is Going To Hurt è la storia di Adam Kay, del suo lavoro e della sua vita in una dimensione in cui spesso questi due universi si confondono così tanto da essere indistinguibili. E questa storia è stata scritta dal ginecologo Adam Kay, autore del memoir da cui è tratta la serie tv BBC e AMC, disponibile da noi su Disney+. This Is Going To Hurt è il racconto di un periodo molto particolare della vita di Adam Kay, delle sue problematiche omosessuali, del teso rapporto genitori-figli e delle aspettative sociali e familiari, tutto intrecciato sopra la crisi del sistema sanitario pubblico nel welfare tradizionale, accerchiato dai crescenti finanziamenti al settore privato.

Ma come è la serie tv This Is Going To Hurt ? Ogni puntata è un’impressionante carrellata di cosa può accadere in un ospedale e in particolare in un reparto di ostetricia e ginecologia. Adam e i suoi colleghi devono fronteggiare ogni tipo di crisi e vedere praticamente di tutto: minorenni che si mutilano i genitali, vagine in cui è nascosto ogni tipo di oggetto, grande o piccolo; non manca la violenza domestica più tutto l’armamentario di patologie da stuzzicare la curiosità del dottor House. Adam Kay si destreggia come riesce, tra la sua arroganza innata, la convinzione di essere un padreterno e un’indagine dell’Ordine dei Medici. Tutto inframezzato tra le vicende personali di Adam, l’automobile incerottata, i turni massacranti, il sonno che non è mai abbastanza, una madre algida, un compagno paziente e dei colleghi che lo sono meno.

this is going to hiurt ben whishaw
«Cazzo guardi?»

Perché, Adam è sostanzialmente uno stronzo, corre dei rischi sulla pelle dei pazienti, fatica a provare empatia per il prossimo a cui si sente intellettualmente e socialmente superiore anche se crede fermamente nell’importanza del servizio pubblico, ma Adam è talmente chiuso in se stesso dal punto di vista emotivo che l’unico essere vivente con cui riesce a parlare dei suoi problemi è un neonato di 25 settimane – oltretutto nato prematuro per un suo errore. Adam prova a ingraziarsi il pubblico a casa con le sue battutine che rompono la quarta parete, malgrado ciò resta un protagonista alquanto respingente e Ben Whishaw è perfetto con il suo corpo sottile, tagliente, spigoloso e il ciuffo nero di capelli che quasi gli nasconde la faccia stanca. Malgrado tutto ciò, This Is Going To Hurt è una serie tv viscerale, mentre ti emozioni per un bambino nato in condizioni particolarmente difficili o per gli specializzanti massacrati dai turni e ricoperti da liquidi corporei. Taglia, tampona, sangue, richiudi, ripeti. Taglia, tampona, sangue, richiudi, ripeti. In un loop difficile da spezzare.

Ma perché mi è piaciuto This is going to hurt? Forse per il mix di umorismo tipicamente inglese, e la messa in scena da E.R. – Medici in prima linea ma molto più truculento, mentre tutto nell’ospedale di Adam è sporco, rotto, consumato. Su questa scenografia da paese del socialismo reale si instaurano le vicende umane così vicine al nostro tempo, che restituiscono una società spezzata, in crisi, in cui le famiglie si adattano ai tempi che cambiano e a tutti i differenti usi che si possono fare di una vagina. Perché non nascondere una sorpresa Kinder con dentro un anello di fidanzamento? E magari chiedere la mano del tuo compagno davanti al ginecologo che lo ha appeno estrattodal tuo corpo, toccarlo e poi passarti le mani sulla faccia per lo stupore della risposta ricevuta? This Is Going To Hurt è sporca, madida di umori corporei, liquido seminale, ha il puzzo rancido di una birra calda da due soldi andata a male, è montata velocemente e senza un attimo di respiro come le decisioni da prendere in una sala operatoria, è nevrotica, emozionante e ha il suono dell’indie rock britannico dei primi anni 2000. E vi darà riposte fondamentali alla vita su cosa è lo sguantamento del pene mentre cosa sia il vomiaculare è ancora da approfondire. A proposito, siamo nel 2006, la gente usa i Nokia 3310 e l’impressione è che da allora le cose siano solo peggiorate.

Migliori frasi e citazioni di This Is Going To Hurt

Vediamo così tante cose brutte, dobbiamo aggrapparci a quelle belle. Lockhart

Pensavo di essere bravo come medico e negato in tutto il resto. La verità è che faccio schifo in tutto. Adam Kay

La gente muore tutti i giorni, non puoi permetterti di soffrire. Lockhart

Che cazzo di tecnica credi che serva? Tiri fuori i bambini finche non ci sono più bambini da tirare fuori. Dr.ssa Houghton

Sai tesoro se odi tutti quelli che incontri, forse odi te stesso. Drag Queen

Ti sto prendendo per il perineo. Dr.ssa Houghton

C’è il risotto agli asparagi. Lo so che non è periodo di asparagi, la cosa è stata già segnalata in cucina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: