Skip to content
Annunci

Mesegennaio 2017

old boy immagine foto cast

Le migliori frasi e le battute da ricordare di Old Boy – Coccitazione #81

  Old Boy è un film del 2003 diretto da Park Chan-wook; ha vinto il Grand Prix Speciale della Giuria al Festival di Cannes 2004. Fa parte della cosiddetta “trilogia della vendetta” di Park Chan-wook, iniziata nel 2002 da Mr. Vendetta e conclusa nel 2005 da Lady Vendetta. … Continue Reading Le migliori frasi e le battute da ricordare di Old Boy – Coccitazione #81

the night of

The Night of, cosa è successo “quella notte”?

È un’opera complessa The Night of, trasmessa in Italia da Sky Atlantic. Non potrebbe essere altrimenti con uno staff creativo composto da Richard Price (uno degli sceneggiatori tra gli altri di The Wire e nominato all’Oscar per Il colore dei soldi di Scorsese) e Steven Zaillan (basti sapere che ha vinto il premio Oscar per la sceneggiatura di Schindler’s List). Anche il cast è formato deluxe con John Turturro e Riz Ahmed già visto in The Road to Guantanamo di Winterbottom, Lo sciacallo, Il fondamentalista riluttante, Una, Jason Bourne e Rogue One. Con loro, Michael K. Williams ammirato in Boardwalk Empire (era Chalky, il boss della comunità nera alleato di Nucky). The Night of è l’adattamento della serie BBC di Peter Moffat, Criminal Justice.

le iene quentin tarantino reservoir dogs

Perché Le Iene di Quentin Tarantino è un film fondamentale: le curiosità su trama, cast e personaggi

Il 21 gennaio 1992 fu proiettata al Sundance Film Festival l’opera prima di Quentin Tarantino. Le Iene sarà celebrato anche quest’anno al Sundance con una serie di appuntamenti speciali per un film fondamentale, da alcuni considerato la seconda opera prima più importante della storia del cinema dopo Quarto Potere di Orson Wells.

In questi 25 anni Quentin Tarantino è diventato una figura centrale della settima arte del nostro tempo, a dispetto delle cattiverie circolate sul peso specifico di Roger Avary nelle prime due opere del regista. Dentro Le Iene ci sono le stigmate del cinema e della poetica tarantiniana: la logorrea, la passione per le storie di criminali, la ricerca dell’inquadratura carismatica alla Sergio Leone, il confronto di personalità, l’abbondante uso di caratterizzazioni dei personaggi (quasi un abuso che aiuta a renderli riconoscibili come fumetti o dei cartoni animati ma mai delle macchiette), la violenza, la musica pop usata per sottolineare la violenza o la sua attesa. Del resto, l’attesa della violenza non è essa stessa violenza?

Silence Scorsese locandina

Silence: Cattivo è il mondo, sotto tutti i meridiani

Silence di Martin Scorsese è 161 minuti di soliloquio interiore su Dio, la fede, quanta cazzo de fame c’ho bloccato in una poltroncina di Ferrero al Cinema Adriano a qualche centinaio di metri da piazza Cola di Rienzo completamente al buio, versione 2016 delle torture dell’Inquisizione giapponese del XVII secolo, chiusi in una buca, a testa in giù, con un tagliato sul collo. E’ il 1640 dopo Cristo. Scorsese racconta piano, la fotografia fotografa, la natura fa la Natura.

the oa serie tv immagini copertina poster

The OA: recensione, commento e migliori frasi e battute della serie Netflix

Otto episodi per The OA, la serie disponibile sulla piattaforma Netflix, ideata da Brit Marling e Zal Batmanglij – giuro che non si tratta di un nome che mi sono inventato. Se considerate che la protagonista si chiama Prairie ciò fa di The OA la serie premio Emmy per i nomi del cazzo. Scomparsa per sette anni, Prairie all’improvviso è ritrovata a New York dal solito nerd dodicenne che la riprende mentre si getta da un ponte.

fuga da reuma park aldo, giovanni e giacomo film natale 2016 poster locandina

Commemorando Aldo, Giovanni e Giacomo: Fuga da Reuma Park

Natale 2016 segna il ritorno del trio Aldo, Giovanni e Giacomo. Fuga da Reuma Park è un escape movie in cui i nostri tre eroi nei panni di loro stessi cercano di fuggire da un ospizio che si trova all’interno di un Luna Park abbandonato. I tre si ritrovano dopo tanto tempo e tra i rispettivi acciacchi della vecchiaia ideano un piano per fuggire dal lager.

passengers jennifer lawrence chris pratt poster locandina

Passengers: cast, trama, recensione e sfighe varie tipo 90 anni senza mocaccino 

La voglia di vedere Arrival mi ha fatto correre al cinema per Passengers di Morten Tyldum con nel cast Jennifer Lawrence, Chris Pratt, Michael Sheen, Laurence Fishburne e un Andy Garcia nel ruolo della vita. Mi tradisce pure la voglia di vedere Jennifer Lawrence in costume da bagno e la simpatia di Chris Pratt: ogni volta che lo vedo in un film penso che sia fuori posto e che dovrebbe stare in una sit-com a sparare battutacce e fare l’imbranato…