Vai al contenuto

Mappa dei riferimenti cinematografici e culturali di Doctor Sleep

doctor sleep locandinaIl DNA è il problema di Doctor Sleep: il paragone è inevitabile in quanto sequel di un genitore tanto nobile (Shining di Stanley Kubrick a sua volta tratto dal romanzo omonimo di Stephen King); passando dal cinema al calcio è come se Zaniolo prendesse la maglia numero 10 della Roma e alla sua prima partita giocasse solo facendo cucchiai o, tornando al cinema, se un regista, probabilmente conosciuto solo per una serie Netflix, fosse scelto per dirigere il sequel di uno degli horror più famosi della storia del cinema. Un capolavoro come Shining ad esempio.

Ops… 

Il problema si presenta quasi immediatamente perché Doctor Sleep inizia dove Kubrick aveva lasciato: Wendy e Danny si trasferiscono in Florida per riprendere le fila della loro vita (“Non volevamo vedere la neve mai più” dirà Danny durante il film) e la prima questione che si pone è la sostituzione dei volti di un tempo: perché se Danny è cresciuto ed è diventato Ewan McGregor, invece Danny bambino, Wendy, il cuoco dell’Overlook e tutti gli altri che avevamo conosciuto in Shining hanno i volti di attori scelti per la somiglianza con gli interpreti originali. Diciamocelo, fa tanto Dallas, Dinasty, Beautiful, B-Movie o anzi B-Sequel. 

Doctor Sleep inizia anche introducendoci il cattivo, anzi “la cattiva”, il villain: Rose Cilindro, interpretata da Rebecca Ferguson. Sappiate fin da subito che per tutto il film non ho fatto altro che immaginare quale tesoro nascondessero le sue camicette, un posto in cui mi perderei anche se fosse l’Overlook stesso, senza considerare che Ferguson ha un volto degno di una divinità greca e regge benissimo i primi piani. Doctor Sleep è pieno di primi piani di Rebecca Ferguson e questa è l’unica cosa positiva che si può dire di Doctor Sleep ed è un complimento all’attrice. 

rebecca-ferguson-doctor-sleep-interview
Cazzo guardi?

I fantasmi dell’Overlook Hotel hanno continuato a inseguire Danny che, diventato adulto, ha preso il nome d’arte di Ewan McGregor e, malgrado i problemi con il padre, è cresciuto bene grazie agli sballi in Scozia e all’uso della Forza: dice che, al pari dei Sith, i fantasmi dell’Overlook “sono la sua specialità” e con l’aiuto dell’imitatore di Dick Hallorann, Danny ha imparato a dare la caccia agli spiritelli porcelli: la soluzione era immaginarsi una ghost-trap in cui il ragazzino imprigionava i fantasmi ogni volta che lo venivano a trovare.

Però, nonostante il successo al cinema, Danny/Ewan/Obiwan/Rent Boy non se la passa benissimo: fa a botte nei pub, scopa in giro e anela di tornare ai tempi di Trainspotting: basti sapere che un altro bambino fa una finaccia e il cesso di casa sua fa più schifo dei peggiori water che fanno schifo al cazzo ai tossici di Glasgow. Però Danny/Ewan/Obiwan/Rent Boy/Christian è convinto che ci sia una possibilità per tutte, anche per le zoccolacce del Moulin Rouge, per Anakin Skywalker e perfino per Scarlett Johansson dopo The Island, così decide di prendere un autobus battente bandiera liberiana e fuggire in New Hampshire. Lì inizia una nuova vita, con un nuovo lavoro, nuovi amici, soprattutto un nuovo What’s App, che presto Zuckerberg acquisterà per tre fantastiliardi di Zio Paperone: Danny si scambia messaggi con un’amica di penna sulla lavagna di casa grazie alla telepatia, ciò la rende un’amica di lavagna o meglio un’amica di telepatia oppure un’amica amaca o un’amica della Forza, o una Padawan o il cazzo che vi pare. Insomma, la luccicanza scorre potentissima nella nuova amica di Danny, una bambina di nome Abra, figlia di una coppia interraziale, che vede gli spiriti ed entra nella testa delle persone senza chiedere permesso, chiaro riferimento al fatto che i figli delle coppie interraziali e radical chic so’ strani e pieni di problemi. Adesso ditemi che Stephen King nun è salviniano.

The-Shining-exclusive-image
Ritorno a Cold Mountain

Ricordate la dea greca e le tette sotto la camicetta? Rose Cilindro è la capa di un gruppo di spiriti o zombie o demoni, non l’ho capito molto bene, che grazie a una specie di magia godono di un’esistenza sorprendentemente lunga (Highlander!!!), un po’ come Elisabetta II. Loro si nutrono dei bambini che posseggono la luccicanza, non metaforicamente, ma letteralmente: se magnano i ragazzini come Stalin e Lenin (lo vedi che Stephen King è de destra?). Insomma le strade della dea bona, di Abra, di Danny/Ewan/Obiwan/Rent Boy/Christian puntano verso uno show-down all’Overlook Hotel. Un po’ come James Bond che porta M a Skyfall per affrontare Silva. Qui il destino di Danny si compie e anche quello delle nostre palle, folgorate da un film molto parlato, che pur trattando la luccicanza non è mai brillante e sempre piuttosto prevedibile, pieno di storie e retorica masticata molte volte, mai in grado di assolvere al compito di fartela fare nei pantaloni e in cui i segreti dell’Overlook Hotel resteranno per sempre nascosti nel mistero che ha portato alla realizzazione di un capolavoro, ben al di là dei meriti della materia prima da cui è stato tratto. 

E siccome l’arte imita la vita, paure e spaventi mi stavano aspettando appena ho lasciato il cinema e sono riemerso nel mondo a parte rappresentato dal centro commerciale che lo ospita: venditori di schede telefoniche e di abbonamenti a canali satellitari ti inseguono con la bava alla bocca, uomini in tuta grigia e il borsello ti guardano con gli sguardi depressi dei condannati del Terzo Girone dell’Inferno, costretti a pagare i loro peccati (assolutamente immaginari) con la domenica a spasso per negozi, cani che cacano in terra, collera divina, fuoco e zolfo che piove dai cieli, fiumi e oceani che bollono, quarant’anni di tenebre, eruzioni, terremoti, morti che escono dalle fosse, sacrifici umani, masse isteriche! 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: