Vai al contenuto

Le migliori frasi e citazioni di Blade Runner 

bladerunner-8bf02c-0@1x

Indimenticabili frasi e citazioni di Blade Runner, capolavoro sci-fi di Ridley Scott, suo terzo film dopo I Duellanti e Alien. 

Blade Runner è tratto dal romanzo di Philip K. Dick, Do Androids Dream of Electric Sheep? in italiano Ma gli androidi sognano pecore elettriche?, Il cacciatore di androidi o Blade Runner, sceneggiatura Hampton Fancher e David Webb Peoples. Nel cast figurano Harrison Ford, Sean Young, Rutger Hauer, Edward James Olmos e Daryl Hannah. 

Ecco le migliori frasi e citazioni di Blade Runner

  • Lavori in pelle. Così Bryant chiamava i replicanti. Nei libri di storia è il tipo di poliziotto che chiama la gente di colore “sporchi negri”. (Rick Deckard)

  • Avvampando gli angeli caddero; profondo il tuono riempì le loro rive, bruciando con i roghi dell’orco. (Roy Batty)  

  • Io faccio amici. Giocattoli. I miei amici sono giocattoli. Li faccio io. È un hobby. Io sono un progettista genetico. (J. F. Sebastian)  

  • [Rivolto a Rachael] Sono stato scaricato da tante altre persone, ma non quando… Ero stato così amabile! (Rick Deckard)  

  • Non è molto sportivo sparare su un avversario disarmato. Io pensavo che tu dovessi essere bravo. Non eri tu quello bravo? Vieni Deckard. Fammi vedere di cosa sei fatto. (Roy Batty)  [Rivolto a Deckard] 

Blade Runner
«Ho sognato musica»
  • Bella esperienza vivere nel terrore, vero? In questo consiste essere uno schiavo. (Roy Batty)  

  • Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione… e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser. E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. È tempo di morire. (Roy Batty) [Ultime parole a Deckard] (I’ve seen things you people wouldn’t believe. Attack ships on fire off the shoulder of Orion. I watched C-beams glitter in the dark near the Tannhauser gate. All those moments will be lost in time, like tears in rain. Time to die).

  • Io non so perché mi salvò la vita. Forse in quegli ultimi momenti amava la vita più di quanto l’avesse mai amata… Non solo la sua vita: la vita di chiunque, la mia vita. Tutto ciò che volevano erano le stesse risposte che noi tutti vogliamo: “Da dove vengo?” “Dove vado?” “Quanto mi resta ancora?” Non ho potuto far altro che restare lì e guardarlo morire. (Rick Deckard) 

  • Eldon Tyrell: Questo sarà un test entropatico? Dilatazione capillare per il cosiddetto responso rossore, fluttuazione della pupilla, dilatazione involontaria dell’iride.
    Deckard: Lo chiamiamo Voight-Kampff per semplicità…

  • Bryant: Cristo, Deckard, sei conciato come quel lavoro in pelle che hai lasciato sul marciapiede!
    Deckard: Io vado a casa…
    Bryant: Impara da quest’uomo, Gaff. Quest’individuo è un mattatoio a conduzione singola, ecco cos’è.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: