Vai al contenuto
Annunci

8 morti terribili ne Il Trono di Spade (fin qui)

 

viserys oro fuso

Viserys e la doccia di oro fuso

L’erede di Casa Targaryen “vende” la sorellina a Khal Drogo, condottiero dei Dothraki. Il figlio del drago spera di usare le sue armate per riversarsi nel continente occidentale e riprendersi ciò che Robert Baratheon ha tolto a suo padre, il trono di spade. Sdegnoso nei confronti dei barbari dothraki, insiste troppo nella sua richiesta di invadere Westeros, mentre il khal è intento a trombarsi in tutte le posizioni possibili la sorellina. Così, durante un banchetto a Vaes Dothrak, Viserys, ubriaco, minaccia, di fronte a tutti, Daenerys e il piccolo che porta in grembo (“lo stallone che monta il mondo” come era soprannominato con il poetico garbo dothraki). Drogo lo fa bloccare dai suoi uomini, fonde in un’enorme pentola il suo cinturone d’oro e versa l’oro fuso sull’urlante Viserys. “Una corona per un re”, sibila, ironico, Drogo. Daenerys, che non ha ascoltato Jorah che la implorava di non guardare, conclude: “Lui non era un drago, il fuoco non può uccidere un drago”.

got-oberyn morte 2

Oberyn – la vipera con la testa schiacciata

Conosciamo la predilezione di Martin per privarci dei personaggi che più amiamo: generalmente gli Stark, ma la fine della Vipera Rossa di Dorne colpisce molto perché Oberyn è un nobile principe e sublime guerriero animato da un poderoso senso di giustizia, anche se sarebbe meglio dire vendetta, verso coloro che uccisero sua sorella Elia. Nei libri ciò è più evidente: Benioff e Weiss hanno accentuato il lato orgiastico di Oberyn, anzi forse lo hanno inventato di sana pianta (sapete alla HBO tette e culi non sono mai abbastanza), diventando protagonista di ammucchiate con un uomo-una donna-una donna-una donna-un uomo. Ancora più crudele: al destino di Oberyn è legato quello di Tyrion: il folletto lo ha voluto suo campione nel processo per assassinio di Re Joffrey. Se la Vipera Rossa vince Tyrion è salvo. Contro la Montagna Oberyn è veloce, vola come una farfalla e punge come un’apeColpisce a più riprese la Montagna, tutto sembra far intendere che il duello sarà suo, che avrà giustizia degli assassini della sorella e che Tyrion sarà libero, ma poi, per fare teatro, per inscenare il suo j’accuse contro i Lannister, si distrae e la Montagna mezza abbattuta ha l’occasione di scaraventarlo a terra e trasformare la tenzone in quello che più gli piace: un corpo a corpo, letteralmente schiaccia la testa della vipera. Una brutta fine per uno dei personaggi più belli e positivi di Westeros. 

Talisa_Stabbed

Talysa e le Nozze Rosse

Nei confronti della sposa del giovane lupo Robb Stark, creatori e sceneggiatori della serie sono stati anche più crudeli dello stesso Martin. Nei libri la ragazza si salva (anche se in effetti si tratta di tutto un altro personaggio, Jeyne Westerling), ma in Game of thrones la bella Talysa di Volantis, incinta del re del nord, si becca una coltellata proprio nel ventre che porta il frutto del suo amore con l’erede di Ned Stark. Nel mio carminio ricordo delle Nozze Rosse è senz’altro uno dei momenti più terribili.

Ros morte tette

La bella e dolce Ros

Le sue tette burrose allieteranno per sempre i miei ricordi di GoT. Vedere il suo meraviglioso corpo trivellato dai dardi di Joffrey è stata un’offesa, peggiore del sapere che l’attrice è stata fatta fuori perché non avrebbe più voluto far vedere le tette nello show.
Ramsay Bolton - Il Re Salciccia
Ramsay Bolton – Il Re Salciccia

Ramsay

L’erede di Roose Bolton è proprio un bel tipetto. Le torture che infligge a Theon sono riuscite a farmi provare quasi pietà per il giovane principe degli uomini di ferro, ma il Greyjoy non muore… Non come accade a l’uomo scuoiato dopo la presa di Moat Cailin (e ce lo fanno vedere, oh sì come la fanno vedere bene tutta quella carne viva all’aria) o alla ragazza divorata dai cani durante uno dei suoi hobby preferiti: l’inseguimento alla donna che fugge nei boschi.
Meryn-Trant-death
Trant
Trant non solo è un pedofilo, ma è pure un pedofilo violento. Di fronte a sé ha tre giovani ragazze, tre bambine, le picchia con un bastone per sentirle urlare. Solo una sembra non volere dare soddisfazione. All’uomo la sfida piace, caccia via le altre due e decide di dedicarsi alla ragazza, la quale gli salta al collo, gli pianta un coltello prima in un occhio e poi nell’altro. Si rivela, togliendo il volto che indossava: sono Arya Stark ed eri il primo nome sulla mia lista per aver ucciso Syrio Forel e gli taglia la gola non prima di aver infierito sull’uomo.
jon_snow_dead.jpg
Jon Snow
È notte, Olly corre ad avvisarlo che a quanto pare uno dei Bruti ha notizie dello zio Benjen, scomparso oltre la Barriera ormai cinque stagioni e 49 episodi fa. Un enorme cartello appare davanti allo schermo con la faccia dell’ammiraglio Akbar e c’è scritto a caratteri cubitali “It’s a trap!”. Scortato da Alliser, si reca dove l’uomo dovrebbe essere interrogato, ma al suo posto, appeso a un muro, c’è una croce con su scritto “traditore”. La prima coltellata è di Alliser, un momento che l’uomo aspettava da cinque stagioni. Seguono i confratelli e ogni pugnalata è seguita dalla parole “For the watch”. L’ultima coltellata è di Olly: Jon lo guarda e con le forze che gli restano pronuncia il suo nome, ma il ragazzino non si impietosisce e gli pianta la lama nel cuore. L’ultima immagine de Il Trono di Spade 5 è Jon a terra inquadrato dall’alto, mentre il suo sangue colora la neve di rosso.
Jaime-and-Myrcella-S05E10
Myrcella

È tempo di saluti. Myrcella torna a casa insieme allo zio. Ellaria è particolarmente affettuosa con la giovane, ma come abbiamo capito a Dorne sono un po’ maiali e non ci facciamo caso. Come la nave lascia il porto, Jaime cerca di parlare con Myrcella per spiegare che lui è suo padre. È nervoso e imbranato e addirittura usa le parole di Ellaria “Non scegliamo chi amiamo”, ma Myrcella lo ferma, lei sa che lui è suo padre e ora possono dominare l’universo come padre e figlia e diventare più potenti di quanto sia mai stato l’imperatore galattico. Scusate, ho sbagliato film. Al culmine di questa meravigliosa scena in cui un genitore e sua figlia si ritrovano, Myrcella inizia a perdere sangue dal naso e in trenta secondi muore tra le braccia di Jaime. Al porto, Ellaria si pulisce le labbra e beve l’antidoto che Tyene aveva offerto a Bronn. La vendetta di Ellaria è consumata. Tra Martell e Lannister potrebbe scoppiare la guerra e Trystane è in mano a Jaime.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: