Vai al contenuto

Tagle migliori frasi

oceania poster disney film natale 2016

Come è Oceania, il nuovo film Disney? E’ come sarebbe Star Wars se la famiglia Skywalker fosse nata nel Pacifico, ma peggio

Natale 2016 Disney si presenta al pubblico italiano con Oceania, meglio conosciuto come il film di animazione a cui hanno cambiato nome perché quello originale era lo stesso di una nota pornostar italiana. Per risolvere il problema hanno titolato film Oceania e, invece di Moana, la protagonista ora si chiama Vaiana che ha una vaga assonanza con Maiala ma io sono una bestia, mi conoscete, non fate caso a me.

die hard bruce willis caminetto

Die Hard-Trappola di cristallo ovvero ammazza che feste di Natale organizzano i giapponesi, invitano pure Bruce Willis

Die Hard-Trappola di Cristallo, film del 1988 che lanciò Bruce Willis come star del cinema di menare, creò una saga capace di macinare miliardi di dollari, quasi distrusse il Fox Plaza, un grattacielo al cinema sfigato quasi quanto le Torri Gemelle dato che, dopo essere sopravvissuto a John McLane e Hans Gruber, fu distrutto anni dopo da Tyrell Durden in Fight Club.

rogue one a star wars story poster

Rogue One: A Star Wars Story, la recensione col respiratore per chi soffre d’asma e con uno spoiler (ma piccolo piccolo)

Rogue One: A Star Wars Story non è un capolavoro però ritrova l’anima e lo spirito vagamente naif e innocente della trilogia originale. I personaggi hanno vere linee di sceneggiatura, non l’eco di robe già viste, progrediscono, credono, emozionano, sono doppiati male, crescono, fanno provare emozioni, sono doppiati male, fanno battute, hanno l’asma ma siccome non sono ricchi come Darth Vader non possono permettersi il respiratore incorporato nell’armatura da sith ma hanno solo la mascherina dell’aerosol legata con un filo alla giacca, il welfare galattico è peggiorato con l’impero Palpatine dimettiti, sono doppiati male, così male che Rogue One è tradotto Rogue Uno.

the young pope paolo sorrentino

The Young Pope: recensione, riassunto, migliori battute e altre cazzate degli ultimi due episodi e commento alla chiusura della prima stagione

Gli ultimi due episodi di The Young Pope sono stati la perfetta consustanziazione della luce e dell’ombra sorrentiniana. Episodio 9 è un perfetto gioiello in cui il discontinuo talento visivo del regista si combina con una narrazione perfetta, in cui tante piccole storie esemplari confluiscono in un fiume narrativo che chiude alcune delle linee di racconto che ci avevano accompagnato nei precedenti otto episodi.

westworld serie tv immagini testata foto

Westworld 1×7, Trompe L’Oeil: recensione, curiosità, migliori frasi e altre cazzate del settimo episodio della prima stagione

Dopo essere stato licenziato per aver coperto Ford (Anthony Hopkins) dagli attacchi del Consiglio, del direttore esecutivo Charlotte Hale e di Theresa Cullen circa i malfunzionamenti dei robot causati dagli ultimi aggiornamenti, Bernard va da Theresa, apparentemente per “consegnare” la testa del suo capo e mentore: la porta alla casa nel bosco dove c’è la piccola famigliola creata da Arnold, ma un semplice “Cosa c’è dietro quella porta?” apre un mondo che era di fronte a noi.

the young pope jude law paolo sorrentino serie tv

The Young Pope: recensione, curiosità, migliori frasi e altre cazzate del settimo e ottavo episodio della prima stagione

Che cos’è The Young Pope? La serie tv di Sky e HBO che compie miracoli: guarisce dall’insonnia. Che è successo? Finalmente intrighi stile i Borgia, ma soprattutto il grottesco sorrentiniano: … Continua la lettura di The Young Pope: recensione, curiosità, migliori frasi e altre cazzate del settimo e ottavo episodio della prima stagione

westworld serie tv immagini testata foto

Westworld, The Adversary: recensione, curiosità, migliori frasi e altre cazzate del sesto episodio della prima stagione

The Adversary si svolge per lo più negli headquarters di Westworld piuttosto che nel vero e proprio parco. Inoltre, credo per la prima volta e oltretutto almeno in tre diverse occasioni, è nominata Delos, che nel film di Michael Crichton era il nome del parco (“Delos, la vacanza del 2000… oggi” era lo slogan della pubblicità che si vede ne Il mondo dei robot), che a sua volta si articolava nelle sezioni tematiche sul far west, Antica Roma e Medioevo.

il mondo dei robot yul brynner westworld immagini foto sci fi

Il mondo dei robot

A 43 anni di distanza dalla sua uscita nei cinema, Il mondo dei robot continua a influenzare e a rappresentare una tappa fondamentale dello sci-fi. La serie tv HBO Westworld è ispirata proprio al film di Crichton e l’immagine di Yul Brynner con il volto staccato dal resto della testa che rivela chip e ingranaggi fu una delle più sconvolgenti degli anni Settanta. Non solo, l’inseguimento finale di Gunslinger/Brynner al povero turista ispirò il Terminator di Cameron/Schwarzenegger oltre a qualche altra roba qua e là, mentre anche Carpenter ha ammesso di aver pensato il suo Mile Myers implacabile come Gunslinger.

knight of cups christian bale natalie portman cate blanched terrence malick

Knight of cups

Knight of cups una trama non ce l’ha, non ha nemmeno dei veri e propri dialoghi. È un continuo monologo interiore di Rick (Christian Bale) e dei fantasmi che lo perseguitano mentre cerca di mettere insieme i pezzi della sua esistenza tra la morte del fratello, un altro fratello fuori di capoccia, il padre e la madre sconvolti dal lutto, invecchiati, intristiti e tutte le donne della sua vita.

the town

The Town, recensione e tutto il cuore di Ben Affleck

The Town è il film in cui Ben Affleck (da qui indicato come Benafflekone per via della mascella volitiva frutto di omogeneizzati iperproteici) decide di compiere la cosa più stupida al mondo – sicuramente la più stupida dopo essersi messo con Jennifer Lopez – ovvero rimorchiare il direttore della banca che aveva rapinato. Il direttore è bona, anzi come chiederebbe di scrivere la presidente della camera Boldrini, la direttrice è bona, infatti durante la rapina si nota subito che è Rebecca Hall. Che nazione ricca di opportunità l’Ameriga, anche le bone come Rebecca Hall possono aspirare a lavorare in banca, mica come Martina Dell’Ombra che è bona e concorre ai Macchianera come Influencer.

the young pope 6 immagini stefano accorsi jude law

The Young Pope recap episodi 5 e 6: riassunto, recensione, migliori frasi e battute, e altre cazzate

Che cos’è The Young Pope?  La colonia ultramondo di Paolo Sorrentino il cui il figherrimo ha conquistato l’universo: il Papa è Jude Law, il presidente del consiglio italiano è Stefano … Continua la lettura di The Young Pope recap episodi 5 e 6: riassunto, recensione, migliori frasi e battute, e altre cazzate

bull durham

La recensione, le cose da sapere, le migliori frasi e le battute da ricordare di Bull Durham

Il baseball come quella cosa accidentale che capita mentre sei intento a vivere, ad innamorarti, a leggere Walt Whitman, ad ubriacarti, ad accendere impianti di irrigazione nel cuore della notte. Bull Durham è tutto questo, perché se c’è un film che potrebbe contenere il senso profondo della vita, quella scintilla di sincerità che cerchiamo in quei fotogrammi illuminanti nel buio di una sala probabilmente è proprio questa piccola commedia sul baseball datata 1988. E come spesso capita quando c’è Kevin Costner, una risposta er sor Kevin, prova a darcela.