Skip to content
Annunci

Serial&Co(cci)/Fargo, la serie tv

Le opinioni qui espresse sono reali. I fatti esposti sono accaduti nelle nostre televisioni tra il 2014 e il 2015. Su richiesta dei superstiti, i nomi degli attori, cast tecnico, produttori non sono stati cambiati
Per rispettare le vittime tutto il resto è stato ironicamente riportato
 fargo la serie tv
F  A R G O
(Scritta in rosso, font possibilmente un bastoni)
Le cose che ho capito guardando Fargo
Il freddo rende stupidi, infine. 
In Fargo avvengono delle cose incredibili, che mettono in pericolo, in piu di un’occasione, la sospensione dell’incredulità. Gli agenti Fbi che si mangiano un panino mentre Lorne Malvo stermina una trentina di persone è solo la punta dell’iceberg. Qui siamo oltre l’eterogenesi dei fini, qui siamo nel campo dell’intettitudine che provoca casini, come se la serie fosse abitata da una lunga teoria di Homer Simpson o di Peter Griffin che non fanno altro che combinare cazzate spargendo morti e malgrado la loro incompetenza la polizia non riesce a fermarli perché i poliziotti sono ancora più stupidi.
Se mi trasferisco in Minnesota faccio i soldi. 
Questo è il postulato al punto precedente: una così scarsa quantità di neuroni rende facile a chiunque abbia un minino di intelligenza di far quattrini. L’America è il Paese dell’opportunità.
Esempio
In Minnesota ti mettono dentro se hai una pistola anche se sei minorenne, ma se sei sospettato di aver ucciso tua  moglie, se conosci il capo della polizia locale te la cavi con un pezzo di torta di mele.
Se sei sveja non fai carriera
La regola non scritta che per prendere un ladro ce ne vuole uno, vale anche per gli stupidì: i cretini riconoscono se stessi, si annusano e si piacciono. Molly è la poliziotta che capisce prima degli altri cosa sta avvenendo, ma il suo capo idiota non la prende sul serio, nemmeno capisce cosa lei gli stia spiegando – poi lui si dimette, mica perché è scemo ma perché gli mettono in bocca un monologo tipo quello di Tommy Lee Jones in Non è un paese per vecchi che, francamente, dopo che ha fatto la figura dello stupido per 10 puntate, mi è sembrato pure un po’ fuori luogo. Sarà il freddo.
Mai correre sul ghiaccio sottile
Questo dovrebbe essere chiaro a tutti, tranne ai personaggi di Fargo.

La serie si chiama Fargo, ma è stata girata a Calgary: e allora se infine tutto è veramente finto, perché non chiamarla Calgary così almeno una cosa reale e vera ci sarebbe stata?

Si tratta dell’adattamento televisivo del film dei Coen, che a me, in verità non è piaciuto tanto: quando lo vidi, metà anni Novanta, ero talmente pieno di testosterone che non potevo accettare un film in cui la protagonista non era una figa, e Frances McDormand non lo è proprio. I Coen fanno una furbata all’inizio e ci spacciano la storia come una storia vera, ma non lo è. Un po’ come Manzoni. Ottimo il cast, sulla carta. Martin Freeman fa l’hobbit imbecille, prima, e poi l’hobbit furbo, dopo. Billy Bob Thornton è il solito Billy Bob. Gli regalano il personaggio più interessante, una sorta di Chigurh, forse è proprio lui.
INTERCETTAZIONE TELEFONICA
Joel Schumacher: (con voce assonnata) Pronto?
Ethan Coen: Joel? Sei tu?
JS: Cazzo succede? Ma me chiami alle 10.23?
EC: Minchia ho dimenticato!
JS: clic!
Silenzio
EC: minchia Joel ma questo è scemo forte!
Joel Coen: ma lo hai chiamato alle 10.23? Lo sai che quello è sciroccato!
EC: ho capito perché nun lavora più!
Joel Coen: dai, richiamalo, che è l’unico regista sfigato che conosciamo che è finito in tv e io non ho intenzione di fare amicizia con David Fincher per chiedere dei consigli!!!
EC: d’accordo d’accordo lo richiamo.
Rumore di tastierino telefonico. Squilla. Dall’altra suona la suoneria di The music of the night.
Joel Schumacher: Pronto!
EC: scusami ancora Joel, non ricordavo la tua fobia per il numero 23. Come stai?
JS: stavo mejo a dormì!
EC: e lo so! Pure io stavo mejo a scopà.
JS: dimmi tutto. Cosa ti spinge a chiamare una vecchia checca?
EC: grazie per la domanda e vorrei ringraziare il nostro produttore e il primo direttore della fotografia che ci ha insegnato come posizionare la cinepresa.
JS: che hai fumato?
EC: scusa ero in modalità ritiro Oscar. Tu non ne hai vinto nessuno vero?
JS: è un complotto contro i gay ma il vento sta cambiando. Ora, come diciamo all’Opera, cosa cazzo vuoi?
EC: ti spiego. Ci hanno chiesto di adattare Fargo per la televisione. Noi ci siamo inventati un sacco di cazzate per quel film, tra cui quella della storia vera. Dicono tutti che è il nostro miglior film, ma personalmente, se devo dirti la verità…
JS: ao taja mica c’ho tutta la mattina! Ho il risotto allo zafferano sul fuoco.
EC: sì scusami. Insomma a me ed Ethan non va di sporcarci le mani con la tv, che è merda. Figurati a me fa schifo pure Jon Stewart.
JS: ber problem. La soluzione è in un rapporto, soldi fratto tempo. In tv il numeratore è molto alto, ovvero te danno un fracco de sordi anche solo per parlare di un finto ristorante che fa delle finte ma deliziose costolette di agnello, e il denominatore è molto basso – nun ce vole tanto a girare una serie. La domanda è solo una, Ethan
EC: quale?
JS: te piacciono insoldi? Perché con la televisione tuo fratello urlera sotto la doccia “Ricoprimi di soldi! Ricoprimi di soldi!”.
EC: va bene ma l’espressione artistica dell’opera d’arte?
JS: sti cazzi. Questa è l’opera d’arte. La grande drammaturgia popolare. Co’ tutti i sordi che fai te compri na bella prima edizione de Uomini e topi, così te metti a posto la coscienza.
EC: ho capito.
JS: poi, se voi proprio fa le cose fatte a modino, te metti a fa er produttore, così devi dì solo “sì”, “no” o “vaffanculo”. Poi pure registrà na cassetta, tanto nun cambia un cazzo e alla tivvù nessuno se accorge della differenza.
EC: sei veramente un’ispirazione Joel.
JS: vaffanculo Coen. E ricordati di farti sempre ficcare il pollice tutto su per il culo. È tanto liberatorio.
EC: questa me la segno e la metto in bocca a uno dei miei personaggi!
Annunci

One thought on “Serial&Co(cci)/Fargo, la serie tv Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: