Skip to content
Annunci

Serial&Co(cci)/Boardwalk Empire 5 Recap/Devil You Know – Morituri Te Salutant

Boardwalk Empire si sta portando via tutti i nostri eroi. Un pezzo alla volta, non è intenzione di nessuno farli scomparire come ombre nella notte. Boardwalk Empire finirà con i fuochi d’artificio perché nessuno goes out quietly. Ne abbiamo avuto una dimostrazione in Devil You Know.

devil_you_know

Cosa è successo?


Era gia chiaro dalla conclusione della quinta puntata che quella di Mueller ed Eli sarebbe stata una missione senza ritorno. Come ciò avviene toglie il fiato. Una lunga serie di scene che si segnalano per la meccanica perfetta, puntellata qua e là dall’ironia macchiettistica dei personaggi che con sguardi e battute evidenziano il disagio.
Li troviamo sulla porta dell’ufficio di Capone. Sembrano Vincent Vega e Jules Winnfield che parlano di massaggi. Ripetono il piano. Non è un buon piano. Lo sanno. Basta un piccolo intoppo per farlo fallire. Quando arriva, ha la forma e i gemiti dal fratello di Al che si chiava una cameriera nella stanza del boss. I due sono beccati. Cercano di cavarsela confessando di essere venuti per rubare. Stanno per essere affidati all’uomo che li ha mandati al massacro, l’infiltrato di Eliot Ness, Mike D’Angelo. Quando sembra che siano quasi salvi, arriva un altro imprevisto. Ecco Al con gli ospiti di Hollywood. Non gli sfugge nulla, figurarsi la strana presenza di Mueller ed Eli nel suo ufficio a quell’ora della notte. Al è paranoico, non se la beve la storia del furto e Nelson si ritrova ancora una volta con la pistola di Capone in mezzo agli occhi. A questo punto, in un estremo gesto di dignità Nelson salta addosso a Scarface (gli ospiti da Hollywood sono proprio Paul Muni e George Raft che lavoreranno allo Scarface di Hawks ispirandosi a Capone, dalle facce che fanno è facile intuire che la lezione è servita), gli urla in faccia il suo vero nome seguito dal suo lavoro, ovvero agente del proibizionismo, cercando, in questo estremo gesto, di riprendersi il proprio destino. Sarà il vero infiltrato, Mike D’Angelo a far esplodere la faccia di Van Alden. A questo punto, Eli fa l’ultima cosa che ha senso fare: “confessa” lo stretto necessario per salvare D’Angelo, al quale un grato Capone affiderà i suoi libri contabili. Missione compiuta. Al affida a D’Angelo anche Eli per farlo sparire a pancia sotto in un campo, ma l’agente gli dà i soldi per comprarsi un biglietto e lasciare Chicago. Dove andrà ora Eli tenendo conto che al momento la moglie June dovrebbe essere ancora con Sigrid a casa Mueller/Van Alden?

vlcsnap-2014-10-16-13h47m02s190

Devil You Know riprende esattamente dove si era interrotto King of Norway. Chalky ha di fronte Daughter e quella che sembra proprio sua figlia. Le donne stanno aspettando Narcisse, proprio come Chalky, ma mentre quest’ultimo vuole prendere la sua vita, la donna è venuta a implorare l’uomo che le lasci la sua, che le consenta di guadagnarsi da vivere con la sua voce. La loro presenza cambia tutto: anche quella di Chalky era una missione suicida ma perché non aveva più una ragione di vita. Ora, con una pistola puntata verso Narcisse può strappare un accordo: la vita e la libertà di Daughter in cambio di quella di Chalky o, se preferite, per lasciare che Chalky si faccia disarmare e che Narcisse possa continuare con una vita in cui la vittoria, stretto tra le forze di Lucky Luciano e Edgar J. Hoover, può essere la semplice sopravvivenza.

Nel frattempo, tra i ricordi di un passato lontano e gli incubi di un presente tempestoso nel dolore della morte di Sally, Nucky si sbronza in una bettolaccia, dove incontra due donne che lo rapinano. Il suo passato sembra un incubo, in cui Nucky ha una moglie incinta, il Commodoro non crede in lui, il fratello preme per entrare in polizia e sul boardwalk arresta un ragazzino che ragazzino non è: si tratta di Gillian, il che ci fa intuire il peccato originale della vita di Nucky: aver consegnato la bambina nelle grinfie del Commodoro.

I nomi

L’ultima stagione di Boardwalk Empire è alla ricerca della vera natura dei suoi protagonisti. In Devil You Know i nomi dei personaggi vibrano di un’eco che segnala la fine dela contumacia delle loro anime o ne evidenzia lo stato.

Prendiamo Mueller/Van Alden. Il personaggio interpretato da Michael Shannon (quanto lo amiamo potete leggerlo qui) ha vissuto una doppia vita nei cinque anni di Boardwalk Empire. Agente proibizionista, finisce in fuga ed assume l’identità di Mueller, fino ad entrare nei gangli vitali dell’organizzazione criminale di Al Capone. Per sopravvivenza, per accudire una moglie despota e una figliolanza poco incline a rispettarlo, Mueller ha vissuto in bilico, in fuga, in dicotomia con se stesso, legato a un mal riposto senso del dovere che spesso coincideva con lo spirito di sopravvivenza. Ma nel suo ultimo afflato finale, Mueller ritorna Van Alden, salta alla gola di Capone, urla il suo nome – “Nelson Kaspar Van Alden” – e in una rimembranza di quel fervore religioso che lo contraddistinse, grida ancora più forte “and justice shall rain down upon you”. Il suo ultimo atto coincide con il primo e ne riconosce la natura: quello di un incorruttibile membro delle forze dell’ordine che cerca di schiacciare il Male. In un certo senso ci riesce: perché grazie al colpo di pistola che gli distrugge mezza faccia, Mike D’Angelo diventa il nuovo protetto di Capone e gli affida i registi.

Prendiamo Enoch Thompson. L’uomo del 1897 è a disagio a essere chiamato Nucky, lo reputa una mancanza di rispetto. Quello del 1931 si fa chiamare Francis X Bushman per fuggire dalla guardia del corpo Archie, da Doyle, dalla guerra che si avvicina con Luciano e dal dolore per la morte di Sally, fugge anche dal Ritz Carlton e torna nelle bettolacce che probabilmente frequentava il padre. Nell’ultimo suo gesto in Devil You Know dà dei soldi a Joe Harper, il ragazzino che lo ha trovato privo di sensi. L’unica cosa da essere umano che Nucky è mai riuscito a fare: offrire del denaro a qualcuno come ricompensa. Ma il nome di Joe Harper sarà davvero il suo?

La scena nel bordello di Harlem tra Daughter, Chalky e Narcisse è emblematica. Chalky non si presenta a sua figlia e, nell’unico consiglio paterno che riuscirà a dare, spiega alla piccola di tenere lontani dalla madre uomini come lui. Narcisse invece nel suo ego smisurato non solo si presenta (“Valentin”) ma spiega ad Althea che il suo nome significa guaritrice. Un nome molto profetico visto che solo grazie a lei Narcisse la scambia prendendo la vita di Chalky ed offrendo in cambio la libertà per le due donne.

Ave, Caesar, Morituri te salutant

E’ stato un episodio doloroso, con l’addio a due grandi personaggi e due grandi addii. Nel suo ultimo momento Van Alden con la sua morte ottine e il suo più grande successo della sua carriera da poliziotto, la sua uccisione è stata improvvisa, il colpo di pistola ce l’ho ancora in testa.

Chalky muore per amore anche se la modalità in cui Natcisse ci tiene sul filo illudendoci che manterrà la sua parola e intraprenda una collaborazione con Chalky è stata spietata senz’altro è lui il demonio del titolo dell’episodio. Vederlo chiudere gli occhi e riascoltare nella sua mente “Dream a little dream of me” mi ha spezzato il cuore, come la canzone che si interrompe al suono degli spari lasciandoci con una puntina che suona a vuoto.

Alzi la mano chi ha pensato che, dopo l’intro tarantiniana con Eli e Nelson che discutono sulla sogli della porta dell’ufficio di Capone e sono bruscamente interrotti, non ha pensato che come in Bastardi senza gloria un personaggio di finzione non riusciva a uccidere uno realmente esistito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: