Skip to content
Annunci

Visioni (di molto) successive/The Grandmaster ovvero la legge del più forte spiegata dai cinesi

grandmasterUn uomo mette a terra decine di avversari. Ne resterà in piedi uno solo. Perché il kung fu sono due segni, l’orizzontale e il verticale, l’uomo caduto e l’uomo che resta in piedi. Wong Kar-vai ha dedicato al Maestro di arti marziali di Bruce Lee, Ip Man, il suo The Grandmaster. Non è un biopic, non nella sua forma classica. Ma The Grandmaster non è un film molto tradizionale. È la storia di una successione, il racconto di un amore, il rispetto di una tradizione. Se la storia procede lenta, attenta alle convenzioni formali, così è il kung fu che fluisce intorno a noi. Inutile negare come tra la perfezione del gesto e la ricerca della pace nella vita c’è un diretto rapporto e a Wong Kar-vai interessa quello: è attraverso il kung fu, il suo rito, i suoi gesti che si completano le vite di questi personaggi, è in questo modo che si parlano, si corteggiano, si lasciano, si conquistano. “Nel nostro rapporto il silenzioso sconfigge il rumoroso”, ecco il segreto del matrimonio di IP Man; e Gong Er, per conquistarlo, utilizzerà i gesti dell’arte marziale. Per conquistare noi, Wong Kar-wai ci travolge con 4 o 5 scene di duello che sono esattamente quello che devono essere: la perfezione formale in un mondo che va in pezzi, in cui nascosto dietro i riti vale sempre e solo la legge del più forte, del capo branco, del maschio alfa. Un mondo in cui anche accendere una sigaretta ha delle regole formali che vanno rispettate, altrimenti non ne vale la pena fumarla.
Vedetelo questo The Grandmaster, ma poi staccatevene o resterete impelagati nella tecnica suprema: la vecchia scimmia che appende il sigillo. Oppure nel Pugno Distruttivo Supremo. Ancora non l’ho capito esattamente.

La battuta
–          Lo sai perché la spada ha un fodero? Perché il vero scopo della spada è restare nascosta

forrst gump**** La vita è come una scatola di cioccolatini: non sai mai cosa ti può capitare

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: