Skip to content
Annunci

Serial&Co(cci)/Breaking Bad Reloaded Project-Stagione 1: Seguono spoiler

BBR-coverCosa è?
Walter White, professore di chimica sposato con una cagacazzi, un figlio e una bambina in arrivo, scopre il giorno dopo il suo 50mo compleanno di avere il cancro ai polmoni. Ha due anni di vita. Diciamo che il dottore ci azzecca. Il punto è che nel frattempo il professore di chimica decide di utilizzare le sue conoscenze per produrre metanfetamina al fine di garantire la sussistenza alla sua famiglia quando lui non ci sarà più.

E poi?
La serie più bella del mondo senza aver bisogno di mettere neanche una bella fica tra i personaggi principali.

Come è stato?
La vulgata vuole che Breaking Bad sia partito lento per conquistare definitivamente il pubblico a partire dalla terza serie. Per quanto mi riguarda questa cosa non è vera. Non avrei mai resistito. Io sono stato catturato dal pilota. Un folle e sopra le righe episodio in cui Vince Gilligan usa subito uno dei suoi espedienti preferiti: il flash forward. Cosi ci porta subito in media res, con il nostro signor White nel deserto, in mutande, che registra un messaggio con una videocamera rivolto alla sua famiglia perché pensa di essere sul punto di morire. E punta una pistola verso l’orizzonte, da dove provengono i suoni delle sirene della polizia.
È un inizio con il botto. Avevate mai visto niente di simile? Un professore di chimica nel deserto con una pistola, vicino al camper dove stava producendo droga.
Devo dire che, sebbene abbia visto solo stralci di Breaking Bad doppiato in italiano e ne sconsigli a tutti la visione, il titolo italiano è perfetto: Reazioni collaterali. Breaking bad è una serie sull’eterogenesi dei fini, su come per quanto i piani degli uomini siano perfetti ci saranno sempre conseguenze. Breaking bad è una serie sulle conseguenze. Compi l’atto A, ci sarà una reazione B che produrrà la scoria C, la qule ti finirà nel culo. Dal momento in cui Walt pensa a come diventare un produttore di metanfetamina lanciando cerini accesi nella piscinetta dietro casa, da quel momento le conseguenze saranno terribili e innescheranno una reazione a catena. Il nostro professore si ritrova a dover superare il primo ostacolo nella sua carriera nel narcotraffico, un boss di quartiere, Krazy8.
Scoperto il cancro, Walt deve fare dei soldi per garantire il futuro della sua famiglia. Cosi fa squadra con un piccolo spacciatore che aveva frequentato la classe di Walt, Jesse Pinkman (“You know the business and I know the chemistry”). I due mettono in piedi la loro attività, producono i primi cristalli ma si ritrovano subito a pestare dei calli che non andavano pestati.
Ma Walt presto si evolve e usa la chimica per minacciare, spaventare e uccidere i suoi nemici, usa la sua intelligenza per compensare il gap di vita da strada con i suoi rivali, come Tuco, che quasi ammazza portando a un incontro il fulminato di mercurio, distruggendogli l’ufficio e guadagnandosi il rispetto.
Se nella prima parte della serie ci annunciano quanto sua sfigato Walt (le lezioni a scuola e il suo studente che lo becca all’autolavaggio, la sega a letto che Skyler prova a fargli il giorno del suo compleanno mentre sta facendo un’asta su eBay, l’attestato che certifica che ha partecipato a una ricerca che ha vinto il Premio Nobel), da quando Walt manda a cagare il padrone dell’autolavaggio dove lavora cambia atteggiamento, fino alla sesta puntata, quando si rade i capelli e diventa Heisenberg.

Miglior attore non protagonista
Le sopracciglia di Bogdan.

Due sopracciglia che portano una testa
Due sopracciglia che portano una testa

Peggior colazione
Veggie bacon il giorno del tuo cinquantesimo compleanno.

Miglior inizio
Episodio tre …And the Bag’s in the River. La scena di Walt e Jesse che raccolgono i resti del tizio che hanno sciolto nell’acido è intervallata con flash back in cui Walt è all’università e spiega a una ragazza (Gretchen, la sua ex con la quale aveva fondato Gray Matter insieme al suo ex miglior amico) di cosa è composto il corpo umano.

Migliori battute
Episodio VI – Crazy Handful of Nothin’
Ha un culo come una cipolla. Mi fa venire voglia di piangere.

Episodio VII – A No-Rough-Stuff-Type Deal
Quale parte di “rallenta” non capisci?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: