Vai al contenuto
Annunci

Visioni successive/Frozen-La regina delle algide regine del sesso

frozenForse quelli della mia generazione possono capire, difficilmente le principesse Disney fanno sesso, ma in passato qualcuna c’è stata che mi ha smosso l’Africa. Di certo non parlo di Biancaneve, una cozza insipida che non fa venire neanche la voglia di farle un facial. Però Cenerentola, biondina slavata finta innocente… A me Cenerentola ha sempre fatto venire pensieri impuri… Mentre sta a sbattere quel grosso tappeto, tu sbatti lei. E perché Malefica che va fatto? Così perfida e maligna… A letto dovrebbe essere proprio uno spettacolo. Poi c’è stata Jasmine e qualche altro tentativo.
Con Frozen la Disney cambia la storia. Anna ed Elsa, le principesse sorelle, sono due bombe del sesso, costrette a governare in un paese costituzionalmente equivoco. Una specie di Italia dove una regina erotomane (Elsa) è costretta a fuggire dalle accuse di personaggi di malaffare.
Tutto inizia da bambine. I genitori, regnanti del paese di Arendell, le rinchiudono dentro casa perché Elsa spara ghiaccio dalle mani. Poi i due muoiono in mare. E qui c’è il primo buco: chi regna ‘sto paese fino al raggiungimento della maggiore età da parte di Elsa? Al riguardo, da parte della Disney, azienda con un equivoco passato da nazista, c’è un sospettoso silenzio. Dopo tre anni di vuoto costituzionale – qui noi italiani avremmo tanto da imparare – finalmente ad Elsa sono cresciute delle belle tette e in base alla legge salica in vigore nei cartoni animati porno di nonno Disney diventa regina. Però scoppia il casino: in questa Siberia del terrore sessuale, le due ragazze cresciute represse si scatenano. Non si fa in tempo a lasciarle libere mezza giornata che Anna si fidanza con un bellimbusto appena conosciuto. Poi così arrapata, fa sbroccare la sorella gelata, la fa incazzare talmente tanto che Elsa spara dalle mani un inverno che manco in Russia quando Putin è incazzato. Poi fugge su una montagna a trombare l’uomo delle nevi. Sapete il detto: “Quando provi l’uomo delle nevi non torni più ai neri”. A sto punto, la principessa superstite ha un colpo di genio: parte alla ricerca della sorella e lascia il bellimbusto di cui sopra, il principe Hans, in carica quale reggente – a parte che cazzo di nome è? sembra il modello di Zoolander “Hans va un casino quest’anno”. E poi ‘sta Arendell è peggio dell’Italia! Ma ke kazzo de costituzione è quella in cui i governanti non fanno altro che cantare e una nomina uno straniero regnante manco fosse la Merkel?
Lasciato il governo in così sapienti mani, Anna parte alla ricerca della sorella e trova altra fava, Christoph, un ritardato affetto da personalità multipla che parla con un alce, e l’alce in questione che si chiama Sven in ricordo di Sven Goran Eriksson l’uomo venuto dal freddo per rimorchiare avvocatesse e presentatrici tv. Ad Anna sembra piacere anche l’alce perché ha la mazza grossa. Poi si mette di mezzo anche un pupazzo di neve con un’enorme carota al posto del naso e si chiama Olaf caldi abbracci. E indovinate a chi si scioglie tutto il burro?
Insomma, avete capito come va a finire: l’amore siffrediano salva tutti, le principesse trombano e sfogano la rabbia repressa, io sono corso a casa a farmi una sega pensando ad Elsa. In tutto questo i bimbi, primi clienti de sto filmetto hardcore, sono stati puniti non solo con l’immancabile doppio senso erotico in un paese costituzionalmente confuso con un ex premier che fa le orge ma pure con Brignano che doppia il pupazzo di neve, roba da restare traumatizzato tutta la vita, altro che sesso. Viva il Natale Disney.

La battuta
Mi sono stalittato

Ps: ma in questa fiaba nordica che ce azzeccano le musiche afro a inizio e chiusura film?

forrst gump**** La vita è come una scatola di cioccolatini: non sai mai cosa ti può capitare

Annunci

2 pensieri riguardo “Visioni successive/Frozen-La regina delle algide regine del sesso Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: