Skip to content
Annunci

Prima Visione/I veri ghostbusters americani

levocazxioneNel 1971 la famiglia Perron si trasferisce in un casale isolato in campagna. È evidente che il capofamiglia, Roger, oltre a essere privo del cromosoma Y (ha 5 figlie femmine anche perché sarebbe difficile avere 5 figlie maschi) non conosce neanche le basi di un buon horror: un casale isolato a pochi chilometri da Salem? Eppoi non ti insospettisci neanche quando il tuo cane non vuole entrare a casa e abbaia tutto il giorno e alla fine misteriosamente muore? Allora te la sei cercata! Oltretutto, se tua moglie è quella cozza di Lili Taylor che cerca di nascondere la panza sotto dei vestitini inguardabili, certo che le streghe te le tiri addosso. Ecco che darai il via alla serie di Amityville ma soprattutto alla coppia di ghostbusters americani. Eh sì, perché L’Evocazione-The Conjuring è proprio ispirato alle vere esperienze di Ed e Lorraine Warren, religiosissima coppia che ha trascorso la sua vita come avrebbe voluto Peter Venkman o Ray Stantz dando la caccia a demoni e presenze del maligno. Non scherzo, è tutto vero. Cercate su Wikipedia.
Ma guarda un po’ la casa è infestata da fantasmi, presenze e streghe, morti che non si danno pace e bambini nerd e un po’ geek che in assenza di Guerre Stellari – scusateli ma era il 1863 – giocavano negli angoli bui con carillon in cui invece della ballerina (froceria) c’è un clown più spaventoso dello Joker di Heath Ledger.
Diretto dal regista del primo Saw e di Insidious, L’Evocazione-The Conjuring è un film che autenticamente spaventa, tutto per merito di Wan. Oltre a mostrare una discreta tecnica, con pianisequenza studiati e perfetti, riesce a creare un continuo senso di terrore, giocando sul buio, gli angoli e minacciandoti che qualcosa sta avvenendo ma non sai bene cosa. La cosa stupefacente è che in effetti ti aspetti tutto ma tutto è girato con così tanta attenzione, sapendo bene cosa terrorizza adulti e bambini che non si può fare a meno di saltare sulla sedia.
Così Wan fa di L’Evocazione-The Conjuring il miglior horror degli ultimi anni, che semplicemente ti fa cagare sotto dalla paura. Se non fosse per alcuni passaggi scritti male e senza alcuna voglia e alcuni momenti recuperati solo grazie allo spessore di Vera Farmiga -a cui torna utile la faccia “Norman ma cosa cazzo hai fatto” frutto dell’esperienza al Bates Motel – e dalla faccia da bamboccione di Patrick Wilson sarebbe stato al livello di altri classici sulla possessione. Poi, se ve piace favve le pippe teoretiche co i Rob Zombie so cazzi vostri. Se ve lo perdete non dite poi che non vi avevamo avvertito. Io ho dovuto dormì con la luce accesa all’ingresso.

forrst gump**** La vita è come una scatola di cioccolatini: non sai mai cosa ti può capitare

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: