Skip to content
Annunci

Fanboys – L’ho conosciuta in una chat room jedi

fanboysfanboysDa Wikipedia

Fanboys è un film comico del 2009, diretto da Kyle Newman.

Geek (pronuncia: /ɡiːk/) è un termine di origine anglosassone, indicante una persona affascinata dalla tecnologia. Il significato di geek non coincide con quello di nerd, avendo una connotazione positiva almeno tra coloro che si fregiano del termine e amano etichettarsi in tal modo.

Guerre Stellari (in originale Star Wars) è una saga cinematografica creata da George Lucas.

La Morte Nera è una terribile arma di distruzione di massa che compare nella saga cinematografica di fantascienza Guerre Stellari.

Metti insieme un gruppo di geek fan di Guerre stellari in una notte di Halloween, falli confrontare con il loro passato, il presente e il futuro, metti la malattia incurabile di uno di loro e soprattutto condisci il tutto con l’ansia per l’uscita di Episodio I – La minaccia fantasma. Siamo nel 1998 e Fanboys è la storia di questi ragazzi ma soprattutto un tributo alla saga di Lucas.

Le vicende che hanno portato alla nascita genesi e definitiva messa in scena di Fanboys sono note a tutti e non sarò certo io a riprendere l’argomento, andate su Wikipedia e leggete pure.

Fanboys [Blu-ray] [Edizione: Regno Unito]

Io voglio far sapere che Fanboys è una commedia davvero gradevole, leggerina, spensierata e molto, molto divertente. Il gioco è presto detto: ogni pretesto è buono per recuperare una scena o una battuta dal mondo, anzi dall’universo di Guerre stellari per riderci sopra, sempre con un rispetto e una deferenza che solo i veri fans possono capire. A partire dai celebri titoli di testa alla Lucas rivisti in chiave ironica come fece Mel Brooks in Balle Spaziali per l’ora e mezzo che segue il film scivola via con risse tra fans di Star wars o di Star Trek al grido di “Han Solo è una puttana”, quiz su chi più appassionato delle vicende fantascientifiche mentre rinuncia a qualsiasi contatto sociale, inseguimenti su furgoncini con giochini alla Millenium falcon, continui travestimenti (imperdibile Kristen Bell vestita coma Leia prigioniera di Jabba The Hut). Decisamente ilari i cameo di Kevin Smith e Jason Mewes (insieme riprendendo Jay e Silent Bob) e Seth Rogen. Quella di Smith è una partecipazione non casuale, innanzitutto perchè, come riportano le cronache giornalistiche, il regista letteralmente impazzì quando seppe dell’idea alla base di Fanboys ma anche perchè con le loro vite ciondolate in un negozio a discutere animatamente se e come Luke fosse innamorato di Leia ricordano tanto, anche nella gergalità spiccia e volgare, i suoi Clerks.

Si scivola così sulle ali della fanitudine fino all’epilogo, nel sancta sanctorum di Lucas, dove i nostri eroi vogliono rubare il rough cut del film che sarà nelle sale di lì a sei mesi, la loro Morte nera, l’impresa che li cambierà per sempre.

Fanboys è un romanzo di formazione, un viaggio nel quale non conta la meta come e cosa fai per giungervi. Almeno fino all’uscita del prossimo Guerre stellari.

3 e mezzo buonostarwarz***&1/2

Non hai mai sentito nominare il Millenium Falcon?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: