Vai al contenuto

Tagluca marinelli

Lo chiamavano Jeeg Robot

Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti prende sul serio il mondo dei supereroi e lo trasferisce a Roma, Italia, giorni nostri, dove il protagonista riceve una forza sovrumana e l’invilnerabilità dopo un bagno nel Tevere, come un Superman cascato col meteorite al Tufello o un Peter Parker morso dal ragno radioattivo mentre era in gita scolastica con la scuola media alla Casaccia: cerchi di capire perche ridacchiano le femmine e il ragno è là, nascosto, e ti morde. E diventi l’Omo Ragno.

Tutti i santi giorni – Lui, prima di incontrare lei, si è fatto un sacco di seghe

Tutti i santi giorni Luca Marinelli alias Guido torna a casa la mattina presto e si tromba Thony alias Antonia. Daje torto. Se non se po’ dì che è bona, … Continua la lettura di Tutti i santi giorni – Lui, prima di incontrare lei, si è fatto un sacco di seghe