Vai al contenuto
Annunci

Visioni (di molto) successive/C’era una volta Ron Burghundy-Anchorman 2

anchorman 2La vera difficoltà del seguito delle avventure di Ron Burgundy è quando il film cerca di costruire una storia e poi concluderla. Così accade che la prima mezz’ora e gli ultimi 20 minuti siano un vero e proprio attentato all’integrità delle mie palle, sono rotolate per terra un paio di volte e sono scappate via fino al corridoio. Le ho cercate e hanno indossato un giubbotto esplosivo e stavano per trasformarsi in un kamikaze. Oltre alle banalità e le poche risate e soprattutto le classiche vecchie storie da commedia americana degli anni ’50 e ’60. Il vero divertimento è a metà film in cui è possibile lasciare andare le battute e le gag senza pensare troppo alla storia consunta e forse più banale.
Ci sono alcuni momenti studiati apposta per fare da contraltare al primo film, come quando Fantana sceglie il profilattico per Brick o la battaglia tra anchorman che regala un Jim Carrey e una sorprendente Marion Cotillard. Tutto il resto è noia… O Boia?

fightclub** Ragazzi, state commettendo un grosso sbaglio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: