Skip to content
Annunci

Serial&Co(cci)/Utopia

utopia-blogs-759x507Che cos’è?
In un futuro distopico, altamente instabile politicamente e socialmente in sostanza un dopodomani del nostro presente, un gruppo di fan del autore della graphic novel The Utopia Experiment, morto misteriosamente in manicomio, sono inseguiti da una potentissima organizzazione ombra, The Network, che li cerca in quanto in possesso del secondo volume del manoscritto in cui sono svelati i loro “piani” per il futuro dell’umanità.

I personaggi
Qui l’affare si ingrossa perché tutti e quasi tutti non sono quello che sembrano. C’è Becky, studentessa di medicina interessata a scoprire quanto più possibile su una misteriosa malattia ereditaria che ha ucciso il padre; Wilson Wilson, paranoico, sospettoso e complottista; Grant è un bambino di 11 anni che si intrufola nel forum di fan di The Utopia Experiment spacciandosi per un agente di Borsa con la Porsche; Ian è un informatico interpretato da Nathan Stewart-Jarret che abbiamo imparato a conoscere nei panni di Curtis nei Misfits; Jessica Hyde è (piccolo spoiler) la figlia dell’autore del fumetto ed è anche un personaggio in cui la paranoia ha raggiunto il parossismo, vive perennemente inseguita dal Network da quando è riuscita a fuggire dal luogo in cui la tenevano prigioniera; Michael Dugdale è un burocrate del Ministero della Sanità inglese che è incastrato nei piani malvagi del Network. Quest’ultimo mi sembra il personaggio più drammatico: uomo a suo modo potente, è intrappolato con una moglie ossessionata dalla voglia di diventare madre e alle prese con la fecondazione assistita; per distrazione Dugdale si trova un’amante escort russa che è una cozza clamorosa (probabilmente una delle poche al mondo) e la mette anche incinta, diventando oggetto dei ricatti del Network. Ma il personaggio più impressionante di tutti è Arby, assassino psicopatico, caratterizzato benissimo da Neil Maskell.

Come è?
Sono sei episodi tutti da vivere. La struttura procede a colpi di scena: nessuno è semplicemente quello che afferma di essere o magari si mostra improvvisamente affascinato dalle teorie “evoluzioniste” del Network. Ma sono soprattutto due le cose che mi hanno colpito: la violenza senza precedenti verso qualsiasi categoria sociale o di età, nessuno escluso, donne, bambini, torture terribili e omicidi di gruppo spietati (quelli che si vedono nel primo episodio vi daranno bene la dimensione di ciò che sto scrivendo); la cura dei dettagli, perfino delle location, con il gruppo che è costretto a nascondersi e a trovare ville disabitatoe o addirittura abbandonate nella campagna inglese o gli uffici extralusso dove si nasconde il Network (con pareti decorate che sembrano la Cappella Sistina con tutte quelle anime dannate che sembrano bruciare all’inferno); bellissime le inquadrature molto sature della natura che fa da contraltare proprio alla violenza.
La cosa che colpisce è la totale discrepanza dall’idea di utopia che si riscontra nella serie tv (SPOILER ALERT): il mondo in cui vivono i personaggi è una versione deteriorata e quel che peggio molto realistica del nostro presente, con malatie vecchie e nuove che minacciano la sopravvivenza dell’umanità. L’Utopia è quella del Network che mette in piedi un piano di sterminio e sterilizzazione dell’umanità proprio per salvare la Terra da un presente in cui il problema sembra proprio essere la sovrappolazione. L’utopia è anche che delle persone decenti possano compiere la scelta giusta per fermare questi piani pazzoidi alla faccia delle infiltrazioni del Network nel governo, nei servizi segreti e nelle multinazionali farmaceutiche.

C’è la fica?
Anche no.

Chi ha avuto questa brillante idea?
Dennis Kelly, uno con molta esperienza di teatro e in tv con Spooks e Pulling, quest’ultima una commedia su tre ragazze single che vivono nel sud-est di Londra.

La battuta
Avete gente con il dottorato in Star Wars e nel fottuto Dottor Who

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: