Skip to content
Annunci

Visioni (di molto) successive/Valhalla Rising/I vichinghi scoprono l’America: ‘fanculo Cristoforo Colombo

valhalla-risingFenomenologia della violenza ovvero Superman arriva negli States ma non è trendy come Henry Cavill, ha un occhio solo e non spiccica parola, ammazza un gruppo di crociati che hanno svoltato a destra invece che a sinistra (fenomenologia dell’Opus day) e si sono ritrovati in mezzo agli indiani invece che tra gli arabi.

Refn mette insieme un film selvaggio come la natura che circonda e spietato come il suo protagonista. La violenza sullo schermo è indicibile e non vi sono tabù a ciò che il regista danese è disposto a mostrare sullo schermo.

La ricetta è un po’ pesante, per una certa maniera ripetitiva di fotografare l’azione, un’estatica autocontemplazione forse fine a se stessa, e atmosfere rarefatte, rallentate, poi all’improvviso sangue e ferro, grandi scene esclusivamente musicali Ma confesso che non è possibile staccare gli occhi dai personaggi e aggrapparsi alle poche parole che pronunciano.

messafinita****½ Fa un po’ di tutto, anche se tutto quello che fa è bello ma inutile, un po’ come la matematica pura: magari non serve, ma è sublime.

Annunci

5 thoughts on “Visioni (di molto) successive/Valhalla Rising/I vichinghi scoprono l’America: ‘fanculo Cristoforo Colombo Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: