Skip to content
Annunci

Prima visione/Jack Reacher, la prova decisiva del declino dei tempi

ackreacherLe chiamano operazioni nostalgia, modernariato, passione per il vintage. Secondo me sono solo idee di seconda mano tirate fuori per spremere bene l’arancio al botteghino. Jack Reacher è una di queste operazioni.
Cinque persone sono uccise da un tiratore scelto in un parco pubblico. Arrestato a poche ore dai fatti, al primo interrogatorio il presunto assassino risponde alle domande solo con un nome: Jack Reacher. È un ex detective della polizia militare, intuitivo come il dottor House, forte nell’uno contro uno come Kobe Bryant. Il tanghero in questione era stato incastrato da Reacher ai tempi dell’Iraq ma era riuscito a svignarsela. Ma stavolta il tipo è innocente e tocca proprio a Reacher scagionarlo.
Ora, a scriverlo, a pensarlo, il film è molto più telefonato di così. C’è Cruise nel ruolo del titolo che si ritaglia il ruolo dell’eroe/antieroe che segue le proprie regole e se ne frega e piace alle donne e fa un sacco di battute divertenti. C’è Rosamund Pike a cui improvvisamente sono cresciute le tette; ci sono due sequenze buone, quella iniziale  e un nell’inseguimento in auto ma sono due momenti in due ore che passano a fatica.
Qualcuno vi dirà che è una bella operazione dal retrogusto anni Ottanta, che ci riporta il sapore dei film di una volta. Secondo me, stanno alla canna del gas…

fightclub** Ragazzi, state commettendo un grosso sbaglio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: