Vai al contenuto

Prima visione – Zooey (Hall)

500Zooey Deschanel è bella come il sole. Ha due occhi grandi e rotondi e di un blu intenso come il cielo del nord Europa nei pomeriggi d’estate. Zooey Deschanel è un’attrice emergente ma questo non conta niente. Zooey Deschanel è bella come il sole e ha fatto questo film in cui in Italia si chiama Sole e in inglese Summer ma il titolo è (500) giorni insieme ma è evidente che lei non si chiama Insieme nel film. Si chiama Sole. In (500) giorni insieme gioca a fare la Diane Keaton e sfoggia una serie impressionante di abbinamenti, pantaloni e vestitini che siamo sicuri faranno furore nei prossimi mesi.
 
Joseph Gordon Levitt si ritrova innamorato perso di Zooey e in (500) giorni insieme (e non) il suo Tom passa dal ballare in mezzo alla strada con degli e delle sconosciute a trascorrere le giornate a bere vokda e mangiare merendine. Noi assaporiamo la storia d’amore tutta attraverso i suoi occhi e le sue emozioni: la magia di quando le cose vanno bene, le visite a Ikea mano nella mano, i cinema, le mostre, la conquista e il dubbio della conquista. Ma poi tutto inizia a sfaldarsi, a perdersi, e non ne capiamo completamente le motivazioni, perché la nostra prospettiva è quella di Joseph/Tom: chi durante una lunga e dolorosa rottura, può dire di aver compreso in pieno le ragioni dell’altro? Persino il volto del rivale, resta sempre fuori fuoco e lontano dalla nostra completa percezione.
 
Marc Webb è cresciuto girando video musicali. E si percepisce, perchè procede per strappi, in avanti e indietro, dal punto di vista temporale ma anche da quello emotivo. Webb utilizza tutto quello che può per essere sempre frizzante e veloce: spezza lo schermo in due, usa con moderazione la voce fuori campo e mantiene un tono fresco, divertente e divertito per l’intera durata del film.
 
(500) giorni insieme esce in Italia 11.905 giorni dopo il capolavoro a cui il film di Webb deve tanto e di cui sembra in grado di raccoglierne il testimone nel nostro tempo, Annie Hall. Come nella pietra miliare di Woody Allen, comprendiamo che la catarsi del dolore è essenziale per capire le nostre idiosincrasie, le debolezze, che l’amore deve essere non corrisposto, in fondo, per essere davvero eterno e indimenticabile per chi deve godersi un’opera, letteraria, lirica o cinematografica. Perfino alcuni spunti di sceneggiatura sembrano richiami evidenti. Inoltre, così come Allen disegnò perfettamente la sua New York, dove si innamorò, e la oppose alla Los Angeles dove tutto si spezzò, Webb tiene tutta la vicenda nella città californiana, offrendocene un ritratto nuovo, quasi inusuale, con begli scorci e soprattutto architettonicamente interessante.
 
 
4 buono****
la vita è come una scatola di cioccolatini: non sai mai cosa ti può capitare

7 pensieri riguardo “Prima visione – Zooey (Hall) Lascia un commento

  1. a me il parallelo con Allen è venuto in mente solo in negativo. Storie simili ma trattate con ben altro piglio. E’ vero anhe Allen sparigliava il racconto e l’intreccio, usava diversi giochi, anche prospettici, che però nel film di Webb sembrano posticci e non fanno che sottolineare la sua derivazione dal videoclip. Niente di male, per carità, se l’autore però capisse che un film non è un videoclip di 90 minuti.
    e per quel che riguarda la Deschanel… mah. neanche l’unghia della classe (anche comica) della Keaton. Ma è anche il suo personaggio a fare acqua, a livello di scrittura. Il punto di vista del narratore sembra volerla giustificare per poi in realtà riversarle addosso senza batter ciglio la veste da stronzetta che cambia idea al minuto.
    Annie Hall era un atto d’amore, anche quando le cose ormai erano finite.
    SPOILER
    Qui, il finale pensa solo a ristabilire le parti, con una strizzata d’occhio al pubblico, come a dire non ti vado? trovo di meglio!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: