Skip to content
Annunci

Wanted – Devo sparare attraverso Babe?

wantedSi potrebbe cercare una lettura filosofica e politica (forse fantapolitica) del film del kazako Timur Bekmambetov, cercando di evidenziarne i tratti antisistema, l’apologia di contestazione della dittatura della maggioranza o l’esaltazione dell’individualità superomistica, ma francamente sarebbe fuori luogo. Wanted, ispirato (ma solo ispirato) alla graphic novel uscita dalla penna di Mark Millar e dai disegni di Jeffrey G. Jones, potrebbe suggerire a qualche maniaco una lettura di questo tipo.

Invece, Wanted è una straordinaria giostra, una montagna russa spericolata che accelera e frena all’improvviso solo per il gusto di sballottolare la vostra testa avanti e indietro e ancora avanti, vi fa esplodere proiettili nel cervello, correre affannosamente su un treno lanciato a velocità folle e sbavare per gli sguardi della Jolie.
Un’ora e 50 così mi avrebbero fatto gridare al capolavoro e organizzare gite al cinema per vederlo più e più volte. Purtroppo Wanted paga tributo a tutti i classici di azione in cui un anonimo e ipocondriaco Signor Nessuno si deve trasformare in eroe: la premessa su quanto sfigato sia il protagonista (ricordate il “Neo” Andersson vessato in ufficio e che dorme davanti al computer? Beh Wesley Gibson se digita il suo nome su Google non ha nemmeno un collegamento), l’epica del suo reclutamento (Luke Skywalker salvato da Obiwan, qui Wesley è salvato da Angelina, non ha il carisma di Alec Guinness, ma senz’altro ha più labbra) e soprattutto il percorso di addestramento e anche il colpo di scena, sono tutti snodi della sceneggiatura presi di peso dai classici di genere, trasformati in clichè e messi sullo schermo. Così se la vostra conoscenza di Matrix e Guerre Stellari è appena sufficiente, passo dopo passo vi troverete a suggerire al vostro vicino di poltroncina la scena successiva, così come è capitato a me.
Però la giostra vale ampiamente il prezzo del biglietto, tanto per gusto di vedere sparatorie con proiettili ad effetto che curvano come le punizioni calciate da Roberto Carlos che colpiscono malcapitati dietro l’angolo di un palazzo o lo scaffale di un supermarket, automobili impazzite che fanno giravolte come Uma Thurman/La sposa in Kill Bill mentre scalcia Elle Driver (senza capire però come possa un camioncino stare dietro a una Camaro, ma questa è un’altra storia) e soprattutto per quegli sguardi assassini che Angelina Jolie lancia a più riprese a James McAvoy oppure vederla stesa sul cofano di un bolide rosso che guida con il volante incastrato tra suola e tacco della scarpa mentre sputa fuoco con un fucile contro il suo inseguitore.
Così tanta adrenalina tutta concentrata in un colpo solo che una volta fuori dalla sala di proiezione avevo voglia di ficcare un punteruolo arrugginito nel petto di un tizio la cui unica colpa era di starmi troppo vicino al bancomat e sparare un proiettile ad effetto all’automobilista che non mi ha dato la precedenza sulle strisce; per mia fortuna che mi spostavo con i mezzi pubblici: avrei usato la mia Yaris per correre sulla facciata di un palazzo all’inseguimento di Angelina. Ma questa è un’altra storia.
Alla fine di questa computerizzata giostra che lascia senza fiato, però, resta solo da capire se quello che sa fare il nostro bravo Timur Bekmambetov è solo “to blend bullets” anche se, al momento, per due ore di cinema a me basta.
woody*** È stata la cosa più divertente che ho fatto senza ridere
Annunci

One thought on “Wanted – Devo sparare attraverso Babe? Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: