Skip to content
Annunci

Elenco dei motivi per cui amo i film di Indiana Jones

indy 3

 raiders-of-the-lost-ark_3

  • “Non sono gli anni, sono i chilometri”;
  • “Ti ho già detto di non chiamarmi più Junior!”;
  • “Ah, il dessert! Cervello di scimmia semifreddo!
  • Il cappello, la frusta e il nome: Indiana Jones;
  • L’inimitabile scena dello spadaccino egiziano abbattuto con un colpo di pistola: perfetta;
  • Non contento, ne “Indiana Jones e Il tempio maledetto” gli spadaccini sono due e Indiana non ha la fida pistola, ma se ne libera con una epica scazzotata;
  • Tutti i primi 20 minuti de “I predatori”, le trappole da evitare nel tempio, la fuga inseguito dalla pietra rotolante fino al serpente che attende sull’aereo…;
  • L’atterraggio con il canotto gonfiato in volo dopo essersi gettati dall’aereo in avaria ne  “Indiana Jones e Il tempio maledetto”;
  • Attori di “fortuna” reclutati al volo per chiudere le scene: il produttore esecutivo che guida il caccia tedesco ne “I predatori”; nel secondo film c’è George Lucas nel ruolo di un missionario, Steven Spielberg in quello di un turista all’aeroporto e Dan Aykroid che accoglie all’aeroporto Indiana e Willie;
  • Le invidiabili trovate comiche come il misterioso strumento di tortura di Toht che si dimostra essere un appendiabiti;
  • La mosca (e non fate finta di non sapere di cosa sto parlando);
  • I duetti padre/figlio, Ford/Connery in “Indiana Jones e l’ultima crociata”; Un esempio:

    -Henry Jones: “Stanno cercando di ucciderci!”
    -Indiana Jones: “Lo so papà!”
    -Henry Jones: “Beh, è una nuova esperienza per me.”
    -Indiana Jones: “A me capita sempre…”;

  • Quelle chicche per malati come la sagoma di R2-D2 che compare, nascosta tra gli ideogrammi egizi ne “I predatori dell’arca perduta” o il “Club Obi Wan” dove si svolge l’apertura de  “Il tempio maledetto”;
  • Quelle piccole citazioni d’amore per il cinema di un’altra epoca, possibilmente anni ‘30 e ‘40 (il percorso dell’aereo riproposto su di una cartina, l’ombra di Indiana sul muro della locanda di Marion, ecc…);
  • Il tema musicale di Indiana;
  • La fuga attraverso le miniere stile inseguimento sulla luna di Endor ne “Il ritorno dello Jedi” ne “Il tempio maledetto”.

To be continued…

Annunci

13 thoughts on “Elenco dei motivi per cui amo i film di Indiana Jones Lascia un commento

  1. ti sei dimenticato…”la X non e’ il punto dove scavare” presto seguito da “la X e’ il punto dove scavare!!!”…ma la mosca non l’ho capita!!!!!

    Giovanni 🙂

    Mi piace

  2. sono tre chicche, anche se il secondo lo trovo inferiore agli altri, se non altro per la urlatrice…
    aspetto trepidante …
    (tenendo anche conto che, per me, nel terzo ci stanno due tra gli uomini piu’ affascinanti della storia del cinema messi assieme)
    chiamatelo scemo il professor Elsa Schneider!

    Mi piace

  3. Mi unisco a questo gruppo di innamorati del Professor Jones: secondo me ve ne siete scordata una di battute indimenticabili: il flash beck con cui inizia l’ultima crociata…quando indiana è un ragazzino e l’esploratore che gli regala il suo capello gli dice: “Oggi hai perso ragazzo, ma non è detto che debba piacerti.”Pelle d’oca!Bellissimo il blog…complimenti!

    Mi piace

  4. E perchè queste:
    “Senza biglietto!” nel terzo
    “Scusi signore, non avrebbe qualcosa di più semplice? Non so un brodino?” nel secondo
    e “I datteri fanno male!” nel primo:

    SPETTACOLO SPETTACOLARE!

    Bel blog, complimenti!

    Valentina

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: