Vai al contenuto

Tagdavid ayer

bright netflix will smith joel edgerton

Bright, recensione dell’unico film che promette il ritorno di Sauron

Nella Los Angeles dei giorni nostri, uomini, elfi e orchi affrontano una difficile convivenza. Duemila anni prima, tutte le razze si unirono per sconfiggere il Signore Oscuro e liberare la terra dalla magia e dal male. Gli orchi si schierarono dalla parte sbagliata e oggi vivono sostanzialmente discriminati. 

È come se duemila anni prima, Aragorn avesse sconfitto Sauron e da allora le razze avessero deciso di vivere tutti insieme. Ma si sono mangiati gli hobbit. Gli elfi hanno fatto i soldi vendendo l’erba gatta.

suicide squad will smith margot robbie

Il momento che tutti stavate aspettando e non avete osato chiedere: le pagelle di Suicide Squad

Come è Suicide Squad, il superfilm Warner/DC Comics che fa parte dell’universo narrativo della Justice League? Ecco le pagelle di Coccinema.

Visioni successive/End of watch (scusate, non mi è venuto un titolo migliore)

Forse i Maya hanno ragione. Siamo quasi alla fine del mondo. Tutto sembra una sbiadita copia di qualcosa visto o sentito in passato. Prendete il mondo del cinema, alla disperata … Continua la lettura di Visioni successive/End of watch (scusate, non mi è venuto un titolo migliore)