Vai al contenuto

Le migliori frasi e citazioni di Gran Torino

 

robs-movie-muscle-gran-torinos-1972-ford-gran-torino-sport-2018-12-05_08-02-59_292604

«Ma perché diavolo volete tutti la mia macchina?». Ecco le migliori frasi di Gran Torino, film del 2008 diretto e interpretato da Clint Eastwood, su soggetto di Nick Schenk e Dave Johannson, sceneggiatura di Nick Schenk.

Schenk ha sceneggiato anche The Mule – Il Corriere, sempre diretto e interpretato da Clint Eastwood.

Ecco le migliori frasi e citazioni di Gran Torino

  • Quanti topi di fogna possono starci in una stanza? (Walt)

  • Confesso che non ho nessun desiderio di confessarmi con un giovanotto appena uscito dal seminario. (Walt) [a Padre Janovich]

  • Allora dico che lei è un ventisettenne vergine imbottito di letture che gode a tenere le mani a vecchie signore superstiziose alle quali promette l’eternità. (Walt a Padre Janovich)

  • Ah, sì, ne so un’altra. C’è un messicano, un ebreo e uno di colore che entrano in un bar. Il barista li guarda e dice “Siamo già stati rapinati”. (La barzelletta di Walt)

  • Avete mai fatto caso che ogni tanto si incrocia qualcuno che non va fatto incazzare? Quello sono io! (Walt)

  • Zitto, femminuccia. Li chiami “fratelli” questi animali? Vorresti avere le palle nere come loro? Questi non ti vogliono come fratello e fanno bene. Ora vedi di portare a casa il tuo culetto irlandese. (Walt)

  • Quella vecchia strega mi odia. (Walt)

  • Ehi, perché diavolo mi guardate tutti con quegli occhi da pesce? (Walt)

  • Dio Santo, ho più cose in comune con questi musi gialli che con quei depravati della mia famiglia. Oh, Cristo Santo. Buon compleanno, (Walt davanti allo specchio)

  • Ma perché diavolo volete tutti la mia macchina? (Walt)

  • Ah, bravo, un altro stronzo feticista delle ragazze asiatiche. C’è forse qualcosa di più banale? (Sue ad un bullo di colore)

  • La cosa che tormenta di più un uomo è quella che non gli hanno ordinato di fare. (Walt)

  • Ora veniamo all’ultimo punto, e di nuovo mi scuso per il linguaggio del testamento di Mr Kowalski, io mi limito a leggerlo così come è scritto. “E vorrei lasciare la mia auto del ’72 Gran Torino a… alla persona che più la merita: Thao Vang Lor. A condizione che tu non scoperchi il tetto come uno stronzo messicano; che non ci dipingi quelle ridicole fiamme come un qualsiasi coatto bianco e che non ci metti sul retro uno di quegli spoiler da checca che si vedono su tutte le macchine degli altri musi gialli; fa veramente schifo. Se riesci a non fare tutte queste cose è tua.” (Lettore del Testamento di Walt)

  • In guerra ti insegnano quello che devi fare, non quello che non devi fare. (Walt a Thao)

  • Qualsiasi cosa farò, loro saranno spacciati. (Walt)

  • Padre Janovich: Perché non ha chiamato la polizia?
    Walt: Be’, veramente, io ho pregato che loro si facessero vivi, ma non mi hanno esaudito.

  • Bullo coreano: Quanti anni hai adesso?
    Sue: Di cervello, sono troppo grande per te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: