Vai al contenuto
Annunci

Qualche commento ai momenti più esaltanti della Notte degli Oscar 2016: Leo DiCaprio, Morricone e tutti gli altri

leo e kate agli oscar

Leonardo DiCaprio
Stringe finalmente l’adorata statuetta. Gira in Rete un video post Notte degli Oscar in cui stanno incidendo sulla statua il suo nome e la categoria, Leonardo DiCaprio guarda la statuetta con tanto amore e allo stesso tempo è preoccupato che la tipa che la sta lavorando possa farla cadere e romperla. Tamburella nervosamente le mani sul tavolo da lavoro, poi decide di rispondere a qualche domanda. Poi rivolgendosi alla signora che sta incidendo il suo premio dice: “Lo fai ogni anno? Non me lo sarei mai immaginato”, poi finalmente gliela restituiscono e “ah finalmente siamo una cosa sola”. Che poi la notizia del giorno sarebbe non che DiCaprio ha vinto, ma come può aver festeggiato uno che è stato – tanto per dirne due su tremila – con Giselle Bundchen e Bar Refaeli e che nell’ultima settimana a Londra ha cambiato la bonazza da portare fuori ogni sera e che una notte è stato visto in giro con tre tipe differenti (ovviamente tutte strafiche appartenenti allo showbiz). Come hai festeggiato Leo?

Louis CK e il suo monologo

Presentando il premio per il miglior Cortometraggio Documentario, Louis CK ha ricordato che in mezzo a tutti gli attori, sceneggiatori, registi e produttori milionari di Hollywood presenti in sala, ci sono questi perfetti sconosciuti che vivono il loro sogno di una notte e poi se ne torneranno a casa con la loro Honda Civic scassata. Irresistibile.

Olivia Wilde

Di fianco a Sacha Baron Cohen (e con un golino che faceva venir voglia di metterla a quattro zampe), trattiene a stento le risate mentre il comico fa il verso ai rapper afroamericani e al boicottaggio della Notte degli Oscar da parte degli Smith e di Spike Lee con un calzino in testa, aggiornamento di un suo celebre personaggio.

Robot, Minions e Toy Story

I momenti più belli dello show sono state le partecipazioni di R2-D2, C-3PO e BB8 (parlando di John Williams e la sua ennesima nomination), i Minions (spassosi) e Woody e Buzz Lightyear che hanno celebrato i 20 anni della loro amicizia.

Chris Rock

Ha fatto “neri” tutti, dalla polizia a Spike Lee e gli Smith che non si sono presentati. Tra l’altro, è stato anche ricordato che Spike Lee a novembre aveva ricevuto l’Oscar alla carriera (ma poi perché? ma quanti e quali film belli ha mai fato Spike Lee, questo sì che è razzismo) e col cavolo che non si era presentato a prendere la statuetta d’oro.

Black Bird di Dave Grohl

Sempre bello e soprattutto toccante il momento dell’In Memoriam con Dave Grohl che eseguiva live la canzone dei Beatles.

Morricone

Ringrazia la sora Maria e Quentin Tarantino. Io lo sciovinismo nel cinema non l’ho mai capito. Però, onore a Morricone. Sai quanti si dovranno inventare un episodio della loro vita con il Maestro da postare oggi su Facebook?

 

Le sorprese
A parer mio, Mark Rylance che batte Sylvester Stallone per il Miglior attore non protagonista. Quella in Il ponte delle spie è una interpretazione magnifica, superiore a quella di Stallone che era dato per favorito (quotato 1,30), ma che stranamente non era stato nemmeno nominato (a favore del Depp di Black Mass) dalla Screen Actors Guild of America. Ho letto degli articoli per cui non sarebbe visto di buon occhio per essere ormai uno che va in giro da metà degli anni Settanta ed aver già raccolto un sacco di premi, soldi e record nella sua carriera.

Altra sorpresa gli Effetti speciali a Ex Machina, film che qui NON abbiamo amato particolarmente e che soprattutto mi ha fatto saltare una scommessa con Rylance e Spotlight vincenti insieme a Mad Max Fury Road proprio per gli Effetti Speciali. Anche la vittoria di Spotlight potrebbe sembrare una sorpresa, ma forse non lo è. Si tratta di un film solido e molto tradizionale per Hollywood, era difficile per Inarritu (soprattutto dopo che aveva vinto il secondo Oscar consecutivo per la Miglior Regia) portare a casa anche il secondo Oscar consecutivo per il Miglior Film. E in effetti, anche l’Oscar a Inarritu mi ha sorpreso: secondo in fila come John Ford e Joseph Mankiewicz. Mica Topo Gigio.

La migliore frase
Non diamo per scontato questo pianeta come io non ho dato per scontato questa serata.
Leo DiCaprio
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: