Vai al contenuto
Annunci

Serial&Co/Breaking Bad Reloaded Project/Terza Stagione

breaking bad 3

Che cos’è?
Vabbè dai avete capito. Mica devo scrivere qui di nuovo chi cazz’è Walt White?

Che è successo?
L’uccisione di Tuco ha degli strascichi. I cugini-hitman di Tuco arrivano ad Albuquerque per uccidere Walt. Lo giurano di fronte alla santa protettrice dei narcotrafficanti. Intanto Walt inizia la collaborazione con Pollos-Gus-Hermanos ed è proprio Fring a proteggerlo dai due offrendo in cambio Hank che rimane vittima di un attentato.
Nel frattempo la guerra a Walt la fa anche Skyler che “I fucked Ted”. Lui non rinuncia alla sua famiglia e combatte per quella cacacazzi della moglie.
Nel frattempo Jesse rischia di fottere tutto portando Hank addirittura dietro la porta dell’Rv utilizzato come laboratorio. Si salveranno grazie a una telefonata ad Hank della segretaria di Saul che annuncia un incidente d’auto a Marie. Conseguenza: Hank pensa che sia stato Jesse e lo massacra di botte, è sospeso dal servizio così che i messicani lo beccano disarmato quando lo attaccano.
Sul nuovo posto di lavoro, il laboratorio super accessoriato di Gus, Walt conosce Gale, un chimico molto efficiente e bravo, un autentico personaggio, se mi permettete, che si meriterebbe uno spin off. Ma Walt presto si rende conto che per distogliere Jesse dai propositi di vendetta nei confronti di Hank dovrà trovargli un lavoro per distrarlo e così cerca di fare fuori Gale a favore di Jesse. Allo stesso tempo, l’attaccamento di Walt per Jesse comincia ad allontanarlo da Gus, che vede in Gale il sostituto perfetto. Walt comprende in fretta che sarà una scelta tra lui o Gale. Per farlo tira dentro Jesse. Prima lo salva, liberandosi dei due spacciatori che avevano ucciso Combo e con cui Pinkman stava arrivando a uno showdown, poi lo convince a uccidere Gale in un serrato confronto mentre Walt sta per essere giustiziato da Mike su ordine di Gus.

Come è stato?
Un sottile intreccio di strategia e narrazione. Al di là dei colpi di scena, la serie ruota tutta su alcune scene che segnano la storia di Breaking Bad, Prendete la maestria con cui nell’episodio 7 è girato l’attentato nel parcheggio contro Hank, un ordino a orologeria, perfetta nella sua perfezione, oliato, affilato. Oppure il santuario con i pellegrini che strisciano nella polvere pur di portare il loro omaggio all’icona. L’attacco di Hank all’Rv, Heisenberg e l’agente Dea non sono mai stati così vicini. La scena all’ospedale in cui il cugino di Tuco riconosce proprio Heisenberg e cerca di raggiungerlo strisciando in terra e lasciando una scia di sangue. La terza serie è stato un momento clamoroso nella storia della televisione.

C’è la fica?
Qualche stripper… Stamo messi malissimo ma qui breaking Bad si merita il titolo di Serie più bella della storia della televisione senza bisogno della fica.

La battuta
Di a quello stronzo di tuo cognato di andare verso la luce (Jesse, 3×8 “I See You”)

Il fotogramma
La pizza sul tetto (3×2 – “I.F.T.”)

Breaking Bad 3 la pizza sul tetto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: