Vai al contenuto

Visioni successive – La furia dei parrucchieri

Perseo è un disadattato. Trascorre la sua esistenza su uno scoglio di pescatori pieno di cozze. La meglio gnocca della sua vita, Io… No, cosa avete capito… Io è il nome della gnocca che poi sarebbe Gemma Arterton, è morta lasciando solo con il figlio, che ha chiamato Helios. Io/Gemma Arterton probabilmente si è suicidata perché, prima di finire su uno scoglio ad assaggiare scampoli di assenza, aveva una vita bella incasinata in quanto sacerdotessa: re che pendono dalle tue labbra per una profezia o un auspicio, orge, sacrifici umani e animali, insomma un bel divertimento. Chissà poi questa ossessione di chiamare a cazzo i figli un po’ come Andrea Agnelli che ha chiamato il figlio Giacomo Dai… Quasi un’incitazione: ” Giacomo dai prendi la palla”. Oppure: ” Giacomo, Dai, non perdere tempo alla stazione della metropolitana con la chitarra e un cappello, devi fare un master ad Harvard”. O ancora: ” Giacomo, dai, corrompi due arbitri”.

Insomma, Perseo, Io, Helios, Andrea e Giacomo sono malati. Su queste persone hanno fatto dei film… Non Donne Vampiro e Ninfomani alla conquista degli inferi oppure Vieni Avanti Gianni Agnelli ma il pessimo Scontro tra titani e il meno peggio La furia dei titani.

Ora, so perfettamente che meno peggio non si dice e tanto meno scrive ma mi sembra renda perfettamente l’idea. Soprattutto perché a fare meno peggio di una tale schifezza ci voleva davvero poco.

Perseo, il disadattato, è interpretato da Sam Worthington, che sta maturando una certa esperienza a interpretare Navi’i alti tre metri e blu, Terminator massacratori di mondi, Semidei rissosi con una pessima scelta in fatto di sandali. In verità il problema di Perseo sono il padre e gli zii, Zeus, Poseidone e Hades. Dalla notte dei tempi litigano per l’eredità e per chi deve pagare la tassa di successione dopo la morte di Chronos, il padre che hanno sepolto nel Tartaro. In verità Zeus ha fregato gli altri due, perché a Poseidone ha regalato gli oceani e ad Hades gli inferi. Ma se Poseidone, in fondo, è contento perché sta sempre a mollo e, se vuole farsi una scopata gli basta fermarsi al primo porto, chi è capitato male è Hades: all’inferno è tutto soppalcato e Mario Monti vuole far pagare l’Imu ma soprattutto non c’è fica e Hades non tromba da tipo 5000 anni, immaginate che carica testosteronica. E infatti la usa per metterlo nel didietro al fratello Zeus.

Vorrei soffermarmi per un attimo sulle barbe e le acconciature dei tre fratelli dei: rendono davvero onore al 3D con cui è girato il film. Hades ha un problema di secchezza dei bulbi e doppie punte, probabilmente dovrebbe usare uno shampoo meno aggressivo; Poseidone è imbiancato dall’eccessiva salinità del mare; Zeus invece è un capolavoro: ha i boccoli sulla barba che, da un momento all’altro,  sembra possano attaccare il malcapitato che ha di fronte e dei capelli fluenti che mostrano come il corretto nutrimento del bulbo sia la prevenzione perfetta contro la calvizie. Sono capelli talmente potenti che possono riportare alla vita Chronos; così, Hades, invidioso di quella chioma, ammazza Poseidone e cerca di estrarre da Zeus quel ben di dio –  o ben di titano, in effetti. È talmente potente, che Chrons resuscita e sembra sputato il Balrog de Il Signore degli anelli, ma uguale, eh!

Insomma, La furia dei titani è un reality su una famiglia di parruccheri pettinati male. Vi dirò che sebbene l’acconciatura sia elementare, il film diverte per lunghi tratti e non stanca, i personaggi, benché mitologici sono descritti con una certa essenzialità senza farti mai perdere contatto con la materia. Ovvero: non la sparano mai talmente grossa da farti trasalire sulla poltroncina, anzi rispondono a necessità quasi umane. C’è l’azione e il 3D non è eccessivamente scuro da costringerti a girare per gli Inferi con la lampadina tascabile. C’è di peggio, come capitare in un multisala con solo posti liberi per Buona giornata.

*** È stata la cosa più divertente che ho fatto senza ridere

2 pensieri riguardo “Visioni successive – La furia dei parrucchieri Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: