Vai al contenuto

Oscar 2012, si comincia

Alle 5 e mezza di mattina sulla costa occidentale (14.30 in Italia) sono state annunciate le candidature agli Oscar 2012 che si svolgeranno il prossimo 26 febbraio.
Nove film scelti come Miglior film: il favorito The artist, Paradiso amaro di Alexander Payne (anche nominato come Miglior regista, che ho visto e non mi è piaciuto), Midnight in Paris, The Tree of life, Money ball (l’arte di vincere che qui da noi esce il 27 gennaio), War Horse (in Italia dal 17 febbraio), Hugo (qui dal 3 febbraio), The Help e un po’ a sorpresa almeno per me Molto forte, incredibilmente vicino di Daltry (che vedremo nel nostro paese dal 16 marzo) che adoro.
Così, tra i registi, la fanno da padroni i vecchi: nominati Woody Allen, Terrence Malick e Martin Scorsese, con il citato Payne e Hazanavicius di The artist.
Tra gli attori e le attrici, 17° nomination per Meryl Streep, con Rooney Mara (Uomini che odiano le donne) e Michelle Williams (My Week with Marilyn, già vincitrice del Golden Globe) che si frappongono tra lei e il terzo Oscar; Oldman e Dujardin che cercheranno di rompere le uova nel paniere a Brad Pitt di Money Ball e George Clooney di Paradiso amaro. Meravigliosa sfida tra i Miglior attori non protagonisti: Max Von Sydon di Molto forte, incredibilmente vicino, Kenneth Branagh per My Week with Marilyn, lo strepitoso Nick Nolte di Warrior e Christopher Plummer di Beginners. Il povero Jonah Hill di Money ball sembra il classico vaso di coccio tra vasi di ferro, anche se è un vaso molto voluminoso. Per me, piccola sorpresa la presenza dell’iraniano A separation tra i titoli scelti non solo come Miglior film straniero ma anche come Migliore sceneggiatura originale.

Manca Drive a cuio hanno dato solo una nomination per il Montaggio sonoro. Un minuto di raccoglimento.

C’è un italiano però. Tra i corti animati Enrico Casarosa, uomo di casa Pixar, è stato nominato per La Luna. Genovese, a 20 anni si è trasferito a New York per studiare animazione. Ha lavorato a Up e Ratatouille. Il corto La luna risente di queste origini liguri in quanto è una storia di mare e di famiglia. (Ci sono anche Dante Ferretti e Francesca lo Schiavo per l’Art direction di Hugo)

Miglior film
•    “The Artist” Thomas Langmann, Producer
•    “The Descendants” Jim Burke, Alexander Payne and Jim Taylor, Producers
•    “Extremely Loud & Incredibly Close” Scott Rudin, Producer
•    “The Help” Brunson Green, Chris Columbus and Michael Barnathan, Producers
•    “Hugo” Graham King and Martin Scorsese, Producers
•    “Midnight in Paris” Letty Aronson and Stephen Tenenbaum, Producers
•    “Moneyball” Michael De Luca, Rachael Horovitz and Brad Pitt, Producers
•    “The Tree of Life” Nominees to be determined
•    “War Horse” Steven Spielberg and Kathleen Kennedy, Producers

Miglior regista
•    “The Artist” Michel Hazanavicius
•    “The Descendants” Alexander Payne
•    “Hugo” Martin Scorsese
•    “Midnight in Paris” Woody Allen
•    “The Tree of Life” Terrence Malick

Miglior sceneggiatura originale
•    “The Artist” Written by Michel Hazanavicius
•    “Bridesmaids” Written by Annie Mumolo & Kristen Wiig
•    “Margin Call” Written by J.C. Chandor
•    “Midnight in Paris” Written by Woody Allen
•    “A Separation” Written by Asghar Farhadi

Miglior sceneggiatura non originale
•    “The Descendants” Screenplay by Alexander Payne and Nat Faxon & Jim Rash
•    “Hugo” Screenplay by John Logan
•    “The Ides of March” Screenplay by George Clooney & Grant Heslov and Beau Willimon
•    “Moneyball” Screenplay by Steven Zaillian and Aaron Sorkin  Story by Stan Chervin
•    “Tinker Tailor Soldier Spy” Screenplay by Bridget O’Connor & Peter Straughan

Miglior attore protagonista
•    Demián Bichir in “A Better Life”
•    George Clooney in “The Descendants”
•    Jean Dujardin in “The Artist”
•    Gary Oldman in “Tinker Tailor Soldier Spy”
•    Brad Pitt in “Moneyball”

Miglior attrice protagonista
•    Glenn Close in “Albert Nobbs”
•    Viola Davis in “The Help”
•    Rooney Mara in “The Girl with the Dragon Tattoo”
•    Meryl Streep in “The Iron Lady”
•    Michelle Williams in “My Week with Marilyn”

Miglior attore non protagonista
•    Kenneth Branagh in “My Week with Marilyn”
•    Jonah Hill in “Moneyball”
•    Nick Nolte in “Warrior”
•    Christopher Plummer in “Beginners”
•    Max von Sydow in “Extremely Loud & Incredibly Close”

Miglior attrice non protagonista
•    Bérénice Bejo in “The Artist”
•    Jessica Chastain in “The Help”
•    Melissa McCarthy in “Bridesmaids”
•    Janet McTeer in “Albert Nobbs”
•    Octavia Spencer in “The Help”

Miglior film di animazione
•    “A Cat in Paris” Alain Gagnol and Jean-Loup Felicioli
•    “Chico & Rita” Fernando Trueba and Javier Mariscal
•    “Kung Fu Panda 2” Jennifer Yuh Nelson
•    “Puss in Boots” Chris Miller
•    “Rango” Gore Verbinski

One thought on “Oscar 2012, si comincia Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: