Vai al contenuto
Annunci

Serial&Co(cci)/Game of Thrones 4×9 The Watchers on the Wall Recap/E mo?

GOT-4x9-Sam-and-PypCosa è?
A giugno, neve e ghiaccio. Capito che roba?

Cosa è successo?
Finalmente ‘sti cazzo de Bruti sono arrivati alla Barriera e sferrano il loro attacco ai regni degli uomini. La puntata si svolge tutta sulla Barriera. Iniziamo tergiversando un po’. Gli sceneggiatori vogliono ricordarci che Jon-Una-Faccia-Un-Corvo-Snow il pisello ce l’ha e si trombava la fica rossiccia di Ygritte, quindi lo troviamo sulla Barriera mentre Sam gli chiede come è trombarsi una roscia (-Portano davvero sfiga? Chiede Sam. -Hai visto dove cazzo siamo finiti? risponde Jon guardando la profondità che si stende sotto i suoi piedi). Ok non va esattamente cosi. Sam è tutto ingrifato, lascia Jon e va a cercare della buona pornografia in biblioteca ma lo becca il Maestro Aemon Targaryen che gli racconta di quando doveva essere Re e un sacco di signorine si offrivano per alleviare la sua pesantezza alle palle. Va be’ dai non va esattamente cosi ma sarebbe bello immaginarlo. Alla fine arriva Gilly con il neonato e Sam li nasconde nella dispensa. Finalmente si balla. I bruti attaccano da sud, con l’avanguardia guidata da Tormund, i Thenn e con Ygritte. Mance Rider lancia il suo attacco da nord con mammuth, giganti e scalatori. Ser Alliser fa la prima cosa decente da quando lo conosciamo: ammette di aver sbagliato non accettando il suggerimento di Jon di sigillare il tunnel, poi corre a difendere Castle Black dai Thenn battendosi come un leone. Slynt invece corre a nascondersi insieme a Gilly.
Seguono 40 minuti di battaglia che puntano tutto al momento in cui il cuore di Ygritte è trapassato dalla freccia scoccata dall’arco teso dal bambino a cui la donna uccise i genitori durante una delle prime incursioni dei Bruti. Morirà tra le braccia di Jon. Nella puntata perderemo anche un paio di Night Watch che avevo imparato a sopportare più di Snow.

Come è stato?
Dal punto di vista tecnico è stato un episodio magistrale: a un certo punto Neil Marshall (regista di Blackwater tanto per far capire) si inventa un 360 gradi che a me è sembrata una di quelle cose mirabolanti come un coast to coast di Lebron James, un assist no look di Totti dove neanche pensavo ci fosse lo spazio per far passare una palla, le pennellate di Monet o le frasi asciutte di Carver. Con quel piano sequenza Marshall mi ha fatto pensare a tutte le cose belle della vita, mentre corvi e bruti si squartavano. Anche l’ascia non è stata niente male. Ma il problema di The Watchers on the Wall non è tecnico, semmai umano. Prendiamo proprio Blackwater, l’altra grandiosa battaglia di Game of Thrones. In quell’episodio tanti nostri personaggi preferiti ebbero Il Momento: Sansa, Cersei, Tyrion, Davos, Stannis. C’era tanto in gioco e i personaggi tirarono fuori il meglio. Qui, il principale antagonista manco se vede (cioè Mance Rider è interpretato da Ciaran Hinds, mica ho detto Ciccolini, ma Ciaran Hinds e tu me lo tieni nascosto!), Jon Snow continua co ste faccette contrite, Ygritte gli muore tra le braccia una delle tre cose più telefonate di tutta Westeros, na cosa, per inciso, che il ciccione malefico non ha mai fatto nei libri). Poi ci sono Alliser, Edd e quello che schiatta sotto il tunnel che non mi ricordo il nome… Capito? Manco me ricordo come se chiama!!! Gente che avrò visto cinque minuti in tre stagioni, non mi ci posso affezionare così solo perché sparano una battuta fica in quattro anni.

GOT-4x9-Jon-and-Igritte

E mo?
Questi 55 minuti sulla Barriera suggeriscono in me un dubbio: come fanno a recuperare tutti i subplot accumulati? Già è stato annunciato che il season finale sarà la puntata di GoT più lunga di sempre. Non ho dubbi che fosse necessario un po’ di tempo. Potrebbe significare prolungare il rompimento di cojoni.

Un cv a caso-John Bradley 
Il ragazzo che non può dimagrire – ve lo immaginate Samwell che dimagrisce pe rle pene d’amnore per Gilly o perché a Castle Black non gli danno sufficiente stufato? – è stato scritturato mentre ancora andava alla scuola di recitazione. Pensate che gli hanno offerto un altro ruolo in un’altra serie tv, I Borgia, in cui interpreta il cardinale Giovanni de’ Medici. Ve lo immaginate Samwell che fa il cardinale? E’ nato a Manchester ma a quanto pare è tifoso dell’Arsenal… Un traditore insomma.

borgia-7

Annunci

Un pensiero riguardo “Serial&Co(cci)/Game of Thrones 4×9 The Watchers on the Wall Recap/E mo? Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: