Vai al contenuto

Visioni successive – Manuela Velasco è sempre bona e torna anche nel sequel

rec2[Rec2] non mi è piaciuto. Sebbene abbia mantenuto inalterati i tratti del primo episodio (una costante tensione favorita dalla presa diretta con l’orrore) e abbia anche calcato la mano sulle potenzialità offerte dalla tecnologia (non più una telecamera ma diverse e messe in connessione, e un retrogusto filosofico su come il "video-occhio" possa vedere dove quello umano non può, forse il motivo per cui è trasmesso Carlo Conti), [Rec2] è un sequel insaguinato del primo capitolo. Gli autori cercano di aguzzare la nostra curiosità svelandoci i segreti degli zombie che vivono nel palazzo, li moltiplica, li fa più feroci, e getta altre anime innocenti nella mischia. Ma mentre nel primo episodio era la tensione a tenerci vivi e ansiosi di ingoiare ogni immagine, ora la carta è lo splatter: il sangue sgorga a litri, giustificati solo dalle ferite. Un po’ come certi primi piatti fatti in ristoranti turistici, in cui si abbonda di pecorino e ricotta solo per coprire l’assenza di sapore.
Ma più di tutto mi è dispiaciuto che si sia persa la forza primordiale del primo [Rec]: un furore atavico che ti prendeva alla gola, ti bloccava la testa, non potevi togliere lo sguardo dallo schermo e il terrore ti rendeva vivo. Senza un attimo di tregua.
Qui, invece, troppa esaltazione tecnologica e amore per il sangue. [Rec2] è un diavolo che decide di abbandonare la purezza della violenza e dell’orrore, per cercare qualcos’altro. Come un demone che abbandona il corpo di uno zombi per possedere quello di una bella fica presentatrice della televisione. Forse grazie alle sue tette raggiungerà più persone ma sarà un male sceso a patti con il marketing. Non ci siamo, e me ne dispiace. Preferisco la purezza di uno squalo.
2**
Ragazzi, state commettendo un grosso sbaglio.

 

One thought on “Visioni successive – Manuela Velasco è sempre bona e torna anche nel sequel Lascia un commento

  1. "Qui, invece, troppa esaltazione tecnologica e amore per il sangue. [Rec2] è un diavolo che decide di abbandonare la purezza della violenza e dell’orrore, per cercare qualcos’altro. Come un demone che abbandona il corpo di uno zombi per possedere quello di una bella fica presentatrice della televisione."

    Ecco appunto.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: